Ottengo il Mio Prestito!

Prestito Senza Garante 5 Modi per Avere un Finanziamento

Un problema piuttosto comune per i richiedenti accesso al credito è quello di essere in cerca di un prestito senza garante. In questa particolare tipologia di finanziamenti gli istituti finanziari e le banche non chiedono alcuna garanzia aggiuntiva al debitore, fatta eccezione per quelle basate sul reddito. Una volta verificata la solidità reddituale e l’affidabilità creditizia, infatti, solitamente viene dato il via libera all’erogazione della liquidità richiesta.

Ciò che emerge è una sostanziale differenza nella gestione. Rispetto ai prestiti con garante, che richiedono la firma di una terza persona (o in casi particolari un’ipoteca su un immobile), i finanziamenti senza garante sono burocraticamente più leggeri. In aggiunta, sono anche più veloci dal momento che vengono meno tutte le necessità di verifica del profilo del soggetto che andrà a fare da garante. Hai ancora qualche dubbio?

Lasciaci un commento: un nostro consulente finanziario ti risponderà in pochi minuti, fornendoti le risposte che stai cercando.

Come avere un prestito senza garante?

Solitamente i prestiti senza garante rientrano nella categoria dei prestiti non finalizzati. Questo significa che la loro concessione e il loro utilizzo non sono vincolati all’acquisto di uno specifico bene o servizio. Si tratta quindi di un tipo di prodotto diverso dal classico pagamento dilazionato per l’acquisto di un’automobile stipulato direttamente in concessionaria. Esistono però anche soluzioni, come vedremo, che permettono di sostenere un finanziamento auto senza garante.

Veniamo al punto: quando si tratta di chiedere un prestito, risulta difficile ottenerlo per chi non ha sufficienti garanzie. Parliamo di profili che, per esempio, non hanno un documento di reddito da presentare o che percepiscono un reddito considerato insufficiente dalla banca o dall’istituto finanziario. Questi comunque, vedremo nelle prossime righe, non sono tagliati fuori dall’accesso al credito. ISICredit infatti ha nel suo catalogo una serie di prodotti dedicati anche a chi ha riscontrato difficoltà nell’ottenere la liquidità di cui ha bisogno. 

Per tutti gli altri, la prima soluzione, nonché la più semplice e diffusa, è il prestito personale di liquidità. Procedendo a firma singola, tramite ISICredit puoi ottenere un importo fino a un valore massimo di 85.000 euro. Il rimborso? Niente di più pratico: potrai dilazionare il pagamento in comode rate, arrivando fino a 120 mesi. Compila il nostro form per ottenere un’offerta su misura per te! Un esperto del nostro team provvederà a valutare la tua richiesta e a contattarti quanto prima, senza alcun impegno e in maniera totalmente gratuita.

Prestito senza garante rifiutato dalla banca

Come detto, è possibile e non così raro che la banca o un altro istituto finanziario respingano una richiesta di prestito senza garante. Questo perché il profilo del consumatore richiedente non rispecchia i requisiti per essere considerato affidabile. I motivi principali sono:

  • nominativo segnalato come cattivo pagatore al CRIF (o ad uno degli altri sistemi di informazione creditizia, come Experian, CTC, …);
  • assenza di un documento di reddito (busta paga);
  • reddito considerato non sufficiente;
  • indebitamento eccessivo;
  • presenza di recenti richieste di prestito, a prescindere dal loro esito;
  • condizione di lavoro precario o non sufficientemente stabile.

Con quest’ultimo caso capiamo come sia decisamente difficile ottenere prestiti per i giovani, magari apprendisti, e per neoassunti senza un garante. Come se non bastasse anche chi non ha mai richiesto, quindi ottenuto, un finanziamento incontra non poche difficoltà. Infatti lo stesso discorso si può applicare ai prestiti per non censiti senza garante, inquadrando tale figura tra quelle che non portano sufficienti garanzie per ottenere un prestito personale. 

Ti trovi in una di queste condizioni e hai bisogno di aiuto per capire in che direzione muoverti? Contattaci e saremo subito a tua disposizione per cercare di risolvere ogni tuo dubbio, dandoti tutto l’aiuto necessario.

Prestito senza garante: le alternative al prestito personale

Come fare allora per ottenere un primo prestito senza la presenza di un garante? Parliamo di “primo prestito” ma in realtà le alternative che andiamo a proporre sono ugualmente valide per diverse categorie di consumatori. I nostri prodotti infatti sono alla portata anche di chi cerca prestiti per cattivi pagatori o protestati senza garante, così come rappresentano un’ottima soluzione per chi è in cerca di un finanziamento per consolidamento debiti.

Andiamo a vedere, con ordine, quali sono le alternative a disposizione per chi non ha i requisiti per ottenere un prestito personale senza garante. Se hai già le idee chiare, compila il nostro modulo: in pochi minuti saremo da te con il tuo preventivo personalizzato e gratuito!

Cessione del quinto

Il secondo prodotto, dopo il prestito di liquidità, è la cessione del quinto ISICredit, che ti permetterà di ottenere la somma che desideri e che ti sei visto rifiutare dagli altri istituti di credito. Tramite questa forma di finanziamento non avrai bisogno della figura del garante, dal momento che viene preso a garanzia il tuo documento di reddito. Ti basterà essere lavoratore dipendente, privato o pubblico, con contratto a tempo indeterminato da almeno 8 mesi. La rata di rimborso sarà decisa da te in sede di contrattazione e non potrà essere superiore al 20% del tuo stipendio.

Ti verrà poi addebitata direttamente in busta paga con scadenza mensile, fino a un massimo di 120 rate. Se non hai a disposizione una busta paga perché pensionato, non c’è problema! Il cedolino pensionistico è un documento altrettanto valido e ti permetterà di sottoscrivere questa alternativa al prestito personale di liquidità, anche se cattivo pagatore.

Delega di pagamento

La terza tipologia di finanziamento senza garante è la delega di pagamento. È un prodotto rivolto esclusivamente ai lavoratori dipendenti che hanno già un procedimento di cessione del quinto in corso e non hanno la possibilità di rinnovarlo. Attivando la delega, il lavoratore incarica il proprio datore di lavoro di trattenere un ulteriore 20% dello stipendio per versarlo all’istituto di credito che ha concesso il finanziamento. A differenza però della cessione del quinto, l’accettazione della delega di pagamento non è dovuta da parte del datore di lavoro, il quale potrebbe anche rifiutare di farsene carico. Niente paura però, perché le proposte ISICredit non finiscono qua!

Prestito con cambiale a garanzia

Arriviamo così a quello che comunemente è chiamato prestito cambializzato. Come si intuisce dal nome, in questo prestito il garante è sostituito dalla presenza di una cambiale. ISICredit propone un finanziamento per ottenere fino a 30.000 € rimborsabili in 72 rate. Questo prodotto può essere richiesto da dipendenti pubblici, statali e liberi professionisti iscritti all’albo. La condizione minima necessaria è avere una referenza creditizia impeccabile. Il loro nominativo quindi non deve assolutamente comparire nelle liste dei cattivi pagatori presenti nelle banche dati creditizie (SIC). Il richiedente che ottiene questo contratto di finanziamento potrà rimborsare le rate tramite RID bancario, garantito da un effetto cambiario.

Prestito delega

Il quinto e ultimo prodotto è riservato ai lavoratori dipendenti di aziende private. Tra le alternative di prestito senza garante risulta essere utile anche per chi cerca un prestito ottenibile da cattivi pagatori e protestati. Lavorare per un’azienda privata (SPA, SRL, SNC, SAS, ditte individuali e cooperative) è prerogativa fondamentale. La cifra che il richiedente può ottenere infatti è proporzionale al TFR maturato in rapporto 1:1. Questo significa che se il lavoratore dipendente nel suo rapporto lavorativo è riuscito ad accantonare 15.000 € di TFR, potrà chiedere un importo massimo equivalente (cioè 15.000 €). Con questo prestito il numero di rate non può essere superiore a 72. Il loro rimborso, infine, avverrà attraverso una trattenuta sulla busta paga.

Concludendo…

Come hai visto, per il consumatore è importante poter fare affidamento su un documento di reddito, dal momento che questo può in molti casi sostituire la figura di un soggetto terzo che garantisca per te. Non esistono infatti veri e propri prestiti per disoccupati o con contratto a tempo determinato senza garante, proprio perché in queste condizioni l’affidabilità creditizia è eccessivamente ridotta.

È possibile invece, in alcuni casi, ottenere un mutuo senza garante, anche in condizioni di monoreddito. Solitamente infatti si arriva alla concessione quando il reddito mensile è sufficiente a garantire una sussistenza minima. Questa è quantificata indicativamente in 700 € oltre all’importo della rata del mutuo. Tale cifra viene aumentata di 300 € per ogni ulteriore famigliare a carico.

Prestito senza garante ISICredit: scegli il meglio!

Se sei alla ricerca di grandi o piccoli prestiti senza garante online, ISICredit è il tuo punto di arrivo. La nostra forza è da oltre 10 anni la consulenza gratuita e senza impegno, all’insegna della professionalità e della discrezione. Compila il form per richiederci un preventivo gratuito e senza impegno. In pochi minuti verrai ricontattato da un nostro consulente finanziario per valutare insieme la tua situazione e proporti le migliori soluzioni sul mercato.

ISICredit inoltre è a tua completa disposizione anche per una vasta gamma di altri servizi. Se hai qualche domanda, ti basterà lasciare un commento a fondo pagina per farci conoscere la tua situazione. I nostri esperti ti risponderanno al più presto, in maniera totalmente gratuita, per fornirti una soluzione al tuo problema!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

209 commenti su “Prestito Senza Garante 5 Modi per Avere un Finanziamento

  1. Avrei bisogno di un prestito di €5000 lavoro a tempo indeterminato con busta paga da più di 7 anni ma non ho mai fatto prestiti in vita mia come posso parlare con voi

    • Francesco buongiorno,
      per essere contattato è sufficiente compilare il modulo presente sul sito. Entro pochi minuti ci mettere in contatto diretto con lei.