Ottengo il Mio Prestito!

Prestito Pensionati INPS Come Fare? 3 Soluzioni per Te

Tante persone oltre una certa soglia d’età vanno in cerca di un prestito pensionati INPS. Le motivazioni possono essere le più varie, come dare una mano ai propri figli o nipoti a finanziare un progetto personale, o semplicemente togliersi uno sfizio che altrimenti non potrebbero raggiungere.

Ecco perché il mercato del credito al consumo ha previsto anche per questa categoria una serie di prodotti utili per ottenere la liquidità necessaria. Ovviamente anche per questi finanziamenti per pensionati INPS esistono paletti all’ingresso, come per ogni altra richiesta di prestito.

La fortuna è che esiste più di una alternativa, come scopriremo nelle prossime righe. Ti spiegheremo per esempio come richiedere un prestito INPS e qual è l’ammontare della pensione minima per poter fare domanda. Dedicheremo spazio anche alle soluzioni di prestito con pensione di invalidità e cercheremo di dare risposta a qualunque tuo dubbio.

Se hai già le idee chiare e non vuoi perdere tempo, allora contattaci! Ti forniremo una soluzione su misura per il tuo caso, in maniera gratuita e senza impegno! Chiedi ora un preventivo, compila il modulo di richiesta informazioni.

Hai una domanda? Scrivici subito un commento utilizzando lo spazio che trovi in fondo a questa pagina. Il servizio è gratuito e i colleghi ti risponderanno tempestivamente.

Prestito pensionati INPS: chi può richiederlo

Come è facile intuire dal nome, rientrano in questa categoria di debitori i percettori di reddito erogato dall’INPS. Al giorno d’oggi fanno parte della stessa cerchia anche coloro che in passato erano gestiti da enti diversi, come nel caso dei dipendenti pubblici. Per questo non è più corretto parlare di prestiti a pensionati INPDAP o ad ex IPOST, dal momento che figurano tutti in un unico insieme.

Per facilità di lettura, quindi, non distingueremo tra le soluzioni che si prestano per esempio al consolidamento debiti tramite INPDAP e quelle INPS ma ci rivolgeremo a tutti i prodotti in questione nei termini di “prestiti a pensionati”.

Questi parametri cambiano, come vedremo, per i prodotti basati sulla cessione del quinto e conosciuti anche come prestiti a pensionati in convenzione INPS.

Prestito pensionati INPS requisiti

Fatta questa doverosa premessa, vediamo più nel dettaglio quelli che sono i confini entro i quali un soggetto risulta idoneo a richiedere un prestito INPS.

Sappiamo infatti che esistono diverse tipologie di reddito fornite da quest’ente. Basti pensare alla pensione di anzianità, la più diffusa, oppure alle pensioni di invalidità e a quelle di reversibilità. Ognuna di queste, come abbiamo approfondito in separata sede, ha accesso a categorie diverse di prodotti finanziari. Volendo fare un discorso universale, cerchiamo di capire quali sono i requisiti universalmente validi.

Importo pensione minima

Spesso abbiamo sentito chiedere se esista la possibilità di attivare finanziamenti con pensione minima. Parlando di soglie di reddito, allora, dobbiamo introdurre il concetto di “reddito minimo di sopravvivenza”. Si tratta di una cifra convenzionale al di sotto della quale non si può scendere e che funziona quindi da limite per l’accesso al credito.

Nei casi di prestiti standard questa cifra è fissata a 700 euro: pertanto se un soggetto volesse attivare uno dei prestiti a pensionati INPS, nella determinazione delle rate dovrebbe fare attenzione a non sforare questo limite. In termini pratici: con una pensione da 850 euro, la rata massima potrà essere di 150 euro (850 euro – 700 euro).

Tale limite preclude queste opzioni a chi è in cerca di prestiti con pensione sociale, dal momento che l’importo corrispondente risulta inferiore a quanto richiesto.

Prestito pensionati INPS età massima

Prestito Pensionati inps fino a 90 anni

Spendiamo un paio di righe sulla questione età. Per la maggior parte dei prestiti a pensionati INPS la soglia è definita a 75 anni al termine del finanziamento. Questo vuol dire che un piano quinquennale non potrà essere attivato, per esempio, dopo i 70 anni. Esistono però alcune soluzioni specifiche, come vedremo, che permettono di sottoscrivere prestiti per pensionati oltre 75 anni, arrivando fino a 85 anni di età alla scadenza del contratto.

Per ulteriore chiarezza rispondiamo al quesito posto da Marcello:

Buongiorno, scrivo per conto di mio nonno, prossimo a compiere 84 anni. L’altro giorno l’ho accompagnato presso la sua banca, Unicredit, per richiedere un prestito personale, ma per una questione di età non gli hanno consentito di fare la richiesta.

Non ha bisogno di tanti soldi e vorrebbe un prestito in 5 anni. Esiste la reale possibilità di ottenere un prestito pensionati inps fino a 90 anni? Grazie


La risposta, a oggi, è no in quanto non esistono compagnie assicurative disposte a garantire una copertura assicurativa vita per un periodo di tempo eccedente il compimento dell’85esimo anno di età.

Tutti i finanziamenti pensionati che alla scadenza del contratto superano la soglia di 75 anni, prevedono una polizza vita obbligatoria.

Prestiti pensionati INPS se cattivi pagatori

Un grosso ostacolo nell’accesso al credito è rappresentato dalle segnalazioni al CRIF (o a un altro sistema di informazione creditizia). Se l’istituto al quale hai inoltrato domanda, infatti, dovesse consultare queste banche dati e riscontrare uno status di cattivo pagatore, sicuramente riceverai risposta negativa. Pertanto, se in passato hai avuto problemi nel rimborsare regolarmente le rate di un finanziamento e risulti insolventi, troverai molte porte chiuse.

Allo stesso modo riscontrerai difficoltà in caso di eccessivo indebitamento o di compresenza di più domande di prestito in sospeso presso diversi istituti.

In tutti i casi esistono soluzioni valide e reali. Per maggiori dettagli contattaci! Compila subito il modulo di richieste informazioni presente sul sito.

Prestito pensionati INPS: le alternative

Venendo al dunque, scopriamo che le soluzioni di prestiti per anziani pensionati sono principalmente tre. Vediamole allora più nel dettaglio.

Prestito personale pensionati

Quando parliamo di prestito personale, siamo davanti al prodotto più diffuso nel mondo del credito al consumo. Il motivo risiede nel fatto di non essere finalizzato, rendendo l’importo ricevuto spendibile liberamente, senza vincoli.

Restringendo il campo alle categorie gestite dall’INPS, i prestiti per pensionati devono rispettare il reddito minimo di 700 euro. Inoltre, è necessario estinguere il finanziamento al compimento del 75esimo anno di età e non essere cattivi pagatori.

Qualora questi requisiti fossero rispettati, il prestito personale verrà avviato, ponendo come clausola il rimborso a mezzo RID bancario come forma di garanzia. Qualora te lo stessi chiedendo, si tratta di un’opzione accessibile anche per chi vuole un prestito con pensione di invalidità. Nel caso questa sia ordinaria le possibilità saranno maggiori, mentre caleranno parlando di invalidità civile.

Se stai cercando quindi prestiti personali a pensionati senza cessione del quinto, questa è la tua prima scelta. Non sei convinto? Ecco allora qualche alternativa.

Chiedi un preventivo gratuito e senza impegno!

Altre soluzioni di prestito

Una seconda scelta nel campo di prestiti INPS a pensionati è il prestito cambializzato. I requisiti sono gli stessi visti in precedenza, sia in termini di reddito minimo che di età. Allo stesso modo, è necessario non avere segnalazioni come cattivo pagatore.

In questa forma di finanziamento il richiedente può rimborsare le rate mensili tramite RID bancario, che viene garantito da un effetto cambiario. Come per il prodotto precedente, anche questo rientra tra i prestiti accessibili ai pensionati INPS con invalidità.

Prestito pensionati INPS cessione del quinto

La cessione del quinto, alla quale dedicheremo ampio spazio in un approfondimento, rappresenta la risposta a molte domande in ambito prestiti per anziani.

Definiamo intanto questo prodotto come un tipo di finanziamento che consente di ottenere somme sia piccole che consistenti in tempi piuttosto rapidi. Oltre a ciò, si ha la possibilità di stipulare un piano di dilazione che arriva fino a 120 rate mensili. Stabilito questo, vediamo brevemente le condizioni per richiederlo.

La cessione del quinto rappresenta, come evidenziato dal sito istituzionale, un prestito in convenzione INPS. Questo perché l’ente si occupa direttamente di addebitare mensilmente sulla pensione l’importo delle rate da rimborsare all’istituto di credito. Tale importo, da condizioni contrattuali, non potrà mai eccedere il 20% del reddito percepito.

Vediamo sinteticamente le condizioni per richiederlo. La cessione del quinto a pensionati fa parte dei prestiti agevolati per pensionati INPS e abbassa la soglia del reddito minimo di sopravvivenza a 515 euro. Questo vuol dire che si potrà sostenere una rata da 100 euro percependo una pensione da 615 euro. Inoltre è una soluzione aperta anche ai cattivi pagatori ed è la risposta per chi cerca prestito pensionati INPS fino a 85 anni (termine ultimo per la conclusione del rapporto di finanziamento).

L’ente previdenziale pone inoltre delle misure a tutela dei propri assistiti, regolando il tasso d’interesse applicato dagli istituti per questo tipo di prodotto. Ecco perché per la cessione del quinto si parla di prestiti per pensionati INPS con banche convenzionate, che si occuperanno in prima persona di comunicare direttamente con l’ente.

Nota in chiusura: questa soluzione è accessibile anche per i percettori di pensione di reversibilità.

Prestito pensionati INPS: con ISICredit puoi

Prestito Pensionati INPS Come Fare? 3 Soluzioni per Te 1

Come abbiamo avuto modo di vedere in queste righe, esistono diverse soluzioni per ogni esigenza. Se l’importo della pensione minima lo consente, infatti, l’accesso alla liquidità non presenta grossi ostacoli. Anche nel caso dei cattivi pagatori è possibile trovare un’alternativa, ma questo è un discorso che approfondiremo in un secondo momento.

I finanziamenti per pensionati INPS ti permetteranno di sostenere quelle spese che temevi di non poter affrontare. Che si tratti di uno sfizio che vuoi toglierti o di un aiuto che vuoi dare, noi di ISICredit possiamo aiutarti a trovare l’opportunità migliore per te. Contattaci adesso tramite il modulo di richiesta informazioni e un membro del nostro team di consulenti finanziari sarà a tua disposizione in pochi minuti. Insieme potrete analizzare il tuo caso e valutare tutte le alternative di finanziamento che il mercato ha da offrirti.

Magari hai già sondato il terreno verificando le condizioni per i prestiti pensionati AGOS, Findomestic o Poste Italiane e non ne sei soddisfatto perché non hai trovato ciò che cerchi. Se hai già le idee chiare sul prestito che vuoi, allora, non perdere altro tempo. Compilando ora il nostro modulo infatti potrai ricevere immediatamente un preventivo gratuito di finanziamento per pensionati, per discuterne le condizioni, cifre alla mano, con i nostri incaricati.

Prestiti pensionati INPS banche convenzionate

prestito pensionati inps banche convenzionate

La nostra società, regolarmente iscritta all’Albo OAM (agenti e mediatori creditizi n° M359) opera in qualità di mediatore del credito. Cosa significa? Il mediatore ha il compito di gestire la tua richiesta e di metterti in contattato con un istituto erogante, quindi una banca o finanziaria.

In merito a questa formula le soluzioni a tua disposizioni sono molteplici: infatti le banche convenzionate per il prestito a pensionati INPS sono 7.

Perché affidarmi a ISICredit?

Le proposte sul mercato sono tante e individuare la miglior offerta non è sempre facile e intuitivo. Navigando in internet troverai tantissimi annunci come per esempio “prestito personali INPS Findomestic” o “prestito pensionati INPS Bnl” e tanti altri ancora.

Ma fra queste diverse proposte quale sarà la più conveniente? Il nostro servizio risponde proprio a questa domanda. Il consulente a te dedicato gestirà con cura le tua richiesta di finanziamento e ti indirizzerà verso l’offerta più conveniente, quella con il miglior tasso d’interesse.

Hai ancora una domanda? Qui sotto abbiamo dedicato uno spazio per i tuoi quesiti. Scrivici, ti risponderemo immediatamente (servizio gratuito).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

34 commenti su “Prestito Pensionati INPS Come Fare? 3 Soluzioni per Te

  1. salve volevo sapere se posso chiedere un piccolo prestito d 1500 euro..prendo una pensione d invalidita di 279 euro da piu d 7 anni piu 650 euro alimenti dal mio ex marito..

    • Biagio buongiorno,
      il reddito percepito dal figlio non è sufficiente; troppo basso sia per una richiesta di prestito personale, sia come cessione del quinto.

      Distinti saluti
      ISICredit

  2. Buongiorno…avrei bisogno di un prestito di 10.000€, percepisco una pensione di invalidità di 545€ più invalidità civile di 267,57€ vorrei sapere se ho la possibilità di ottenerlo…grazie

  3. salve mi chiamo pasquale e percepisco una pensione di invalidità civile di 290 euro mensili. avendo mio fratello che percepisce lordi 1300 euro al mese e al netto in busta percepisce 860 euro potrei richiedere un finanziamento se lui mi facesse da garante? grazie

  4. buon giorno,ora un garante l’ho trovato ho chiesto a mio fratello e lui e’ disponibile,ha un lavoro a tempo indeterminato,vorrei sapere se ora che ho trovato un garante sarebbe possibile richiedere il prestito.cordiali saluti benedetto

  5. Ciao mi chiamo nicoletta percepisco uns pensione d 279 € vorrei chiedere un prestito x aprire un attivitä… In qst caso nn ci sarebbero agevolazioni?

  6. buon giorno,mi chiamo benedetto percepisco una pensione di invalidita’ di 290 euro al mese,premetto ke vivo in casae nn ho sperse vorrei sapere se posso avere un prestito di 3000 euro dilazionato in 120 mesi,nn ho un garante ma spero di trovare lavoro presto ovviamente con un lavoro aumenterei la rata ,nn avrei cmq problemi a pagare una rata di 5o euro al mese nn avendo spese per l’appunto,spero che rispondiate alla mia domanda vi ringrazio e scusate del disturbo,cordiali saluti benedetto

    • Buongiorno Benedetto.
      Purtroppo si tratta di un importo troppo basso per poter chiedere un finanziamento senza un garante. Con un garante potrebbe provare.
      Saluti.

  7. buongiorno vorrei avere dell’informazioni.Mia zia ha una quota cedibile Inps di 167,00 al mese e vorrebbe chiedere un prestito di 120 rate posso sapere a quanto avrà diritto.
    2) mia cugina percepisce una pensione minima per contributi e in più ha una pensione di invalidità e accompagnamento in effetti percepisce su i 1250,00 euro mensili può accedere ad un prestito presso di voi premetto che per motivi di famiglia risulta cattivo pagatore ed è segnalata in crif..attensdo una risposta a questi quesiti vi ringrazio anticipatamente

  8. Bongiorno. mi chiamo giacomo e scrivo da macerata. siccome sono un cattivo pagatore e non posso fare la cessione perchè sono lavoratore autonomo volevo sapere se posso chiedere a mio padre di fare la cessione, ovvero se i pensionati anche possono avere la cessione.
    grazie.

    • Buongiorno Giacomo.
      Certo che i pensionati possono fare la cessione del quinto. La cessione del quinto per legge è un prodotto dedicato a lavoratori dipendenti e pensionati. L’Inps o Inpdap o comunque l’ente pensionistico provvederà a trattenere le rate direttamente dalla pensione mensile senza spese di incasso rata per cui si tratta anche di un prodotto molto vantaggioso e le rate sono rimborsabili anche per periodi fino a 120 mesi, questo per poter mantenere la rata bassa o per poter ottenere molta liquidità.
      Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti.
      Saluti.

  9. Buongiorno Carmelo.
    Quanto lei richiede si chiama prestito per consolidamento debiti. E’ possibile ottenere fino a 30.000 euro pagabili in 120 rate, per cui è possibile mantenere la rata bassa. Se dovesse aver bisogno di altre informazioni la invito a scriverci ancora o a compilare il form per una consulenza diretta e gratuita.
    Saluti.

  10. Buongiorno, sarei interessato ad un prestito. Sono un pensionato INPS da 4 anni. Vivo a Torino con mia moglie in un appartamento di proprietà. Ho 3 prestiti in corso pagati sempre regolarmente. Vorrei sapere se posso richiedere un prestito di 18000 euro per chiuedere i 3 prestiti in corso ed ottenere un minimo di liquidità. Visto che la pensione INPS che percepisco nn é altissima, qual é la durata massima che posso fare per pagare una rata bassa del nuovo prestito?

  11. Buongiorno Maria.
    I nostri prestiti possono avere durate fino a 120 mesi. Ciò permette di ottenere un prestito mantenendo la rata bassa, e rispettando quindi la vostra esigenza.
    Se interessata la prego di compilare il form in alto a destra con i suoi dati per essere ricontattata da un nostro consulente per un preventivo gratuito.
    Saluti.

    • Buona sera ! Mi chiamo Annamaria e ho la pensione di invalidità di 280 euro e mi servirebbe un prestito urgentemente ! X favore chiamatemi o mandatemi messaggi xchè ho il cellulare un pò rotto e non può ricevere email !

    • Buongiorno Annamaria.
      Purtroppo con un reddito così basso non può accedere ad una cessione del quinto.
      Può provare solamente a chiedere un prestito personale, ma con la firma di un garante.
      Saluti.

    • salve ! Potete spiegarvi meglio ? Il garante mette la firma e basta e poi i soldi li togliete dalla mia pensione ? Io c’è l’avrei una persona che mi farebbe da garante ! Mi dite come fare e che prestito potrei avere x favore ?

    • Buonasera Annamaria.
      Come le dicevo non può chiedere la cessione del quinto, ovvero il prestito con trattenuta sulla pensione, ma deve chiedere un prestito personale, che si paga tramite Rid, ovvero con pagamento dal conto corrente. La firma a garanzia interviene quando il richiedente non paga il prestito, ma se lei continua a pagare non succede nulla al garante.
      saluti.

  12. Buongiorno Aldo.
    Possiamo valutare per i pensionati inps varie tipologie di prestito. Nel suo caso, possiamo arrivare fino a 85 anni di età per poterla finanziare.
    Le chiedo di compilare il form in alto a destra per una consulenza gratuita.
    Saluti

  13. Buongiorno, scrivo per avere qualche informazione su un prestito personale. Io e mio marito siamo due pensionati della provincia di Bologna. Avremmo bisogno di 20.000 euro per piccoli lavori di ristrutturazione casa. Avremmo bisogno di un prestito con durata più lunga possibile per pagare una rata bassa. Siamo due pensionati INPS e insieme percepiamo circa 1350 euro al mese. Io ho 68 anni mentre mio marito 73. Grazie Maria

  14. Buongiorno mi chiamo Aldo e sono un pensionato residente a Bari. Ho 74 anni e percepisco una pensione di 680 euro mensili. Ho un piccolo prestito che scadrà fra meno di un anno. Avrei bisogno di un altro piccolo prestito di 5000 euro. Ci sono condizioni particolari per un prestito pensionati INPS?
    Saluti Aldo