Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

prestito_cattivi_pagatori_richiedilo_adessoPrestito a Cattivi Pagatori: Richiedilo Ora!

Anche se segnalato nella lista dei cattivi pagatori, ISICredit ha la soluzione alle tue esigenze di credito! Abbiamo la possibilità di aiutarti sia per piccole che grandi cifre, fino ad un importo massimo di 50000 euro. Affidati alla nostra società che da oltre dieci anni opera in questo settore in tutto il territorio italiano, dando credito a tutti i cittadini che hanno bisogno di risolvere i propri problemi. Prestito a cattivi pagatori online, per richiedere ora un preventivo gratuito e senza impegno compila il form qui seguente: Clicca qui e compila adesso il modulo di contatto, affidati ai nostri esperti! 

Prestito a Cattivi Pagatori: Come funziona?

Il prestito a cattivi pagatori e protestati è una forma di finanziamento personale che consente di ottenere nuova liquidità anche se si ha un passato creditizio negativo. Il prestito a cattivi pagatori e pignorati è un finanziamento non finalizzato, pertanto non è necessario dichiarare come verrà utilizzato l’importo ricevuto. Questo finanziamento è comunemente chiamato “Cessione del quinto“. Il prestito a cattivi pagatori con cessione del quinto prevede un tasso di interesse fisso per tutta la durata del finanziamento. L’importo massimo richiedibile solitamente si aggira intorno ai 30000 euro, ma dipende anche dall’anzianità di lavoro, il tfr accumulato e l’importo della retribuzione, pertanto qualcuno potrebbe ottenere cifre anche maggiori. La liquidità verrà accreditata direttamente sul conto corrente del richiedente, mentre la rata sarà presa mensilmente in modo automatico dalla pensione o dallo stipendio. Pertanto il rimborso delle rate spetta al datore di lavoro in caso di dipendenti e all’inps in caso di pensionati, quest’ultime non possono superare 1/5 del reddito netto. Il prestito è rimborsabile a partire da 24 mesi fino a 120 mesi, ovvero dieci anni. Il finanziamento cessione del quinto arriva fino all’età massima di 85 anni allo scadere del debito.Prestito a cattivi pagatori online: Preventivo Ora!

Prestito a Cattivi Pagatori: Chi può richiederlo?

Questo prestito personale è rivolto esclusivamente a lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato o pensionati INPS, IPOST, INPDAP, e tutti gli altri enti previdenziali disposti a rilasciare la quota cedibile. I dipendenti possono essere statali, pubblici o di aziende private (srl,spa,cooperative) con contratto tassativamente a tempo indeterminato, non è ammesso il contratto di apprendistato o qualsiasi rapporto di lavoro a termine. I pensionati invece, devono percepire un reddito mensile di almeno 600 euro, perché per legge bisogna garantire al cliente una liquidità minima che solitamente è di 500 euro. Esiste anche il prestito a cattivi pagatori neoassunti, in quanto per procedere con la richiesta basta che il contratto sia attivo da un paio di mesi, che solitamente sono tre. Il richiedente deve avere un’età compresa tra i 18 anni e 85 anni allo scadere del piano di ammortamento previsto da contratto. Un dipendenti in cassa integrazione straordinaria, dovrà attendere il termine.

Prestito a Cattivi Pagatori: Perché richiederlo?

Questa forma di prestito personale “cessione del quinto” a cattivi pagatori è la soluzione dedicata a chi si trova segnalato in banca dati o protestato. Ottenere un prestito personale se segnalati in Crif, Experian o CTC è difficile o meglio quasi impossibile, pertanto l’unico modo per ottenere nuova liquidità è il prestito a cattivi pagatori pensionati ed il prestito a dipendenti cattivi pagatori. E’ un prestito che ti permette di ottenere un importo consistente, senza dover giustificare il motivo e che puoi rimborsare comodamente in 120 rate con l’importo scelto da te. In alternativa per ottenere nuovo credito il richiedente segnalato nella lista del cattivi pagatori, dovrà aspettare la cancellazione delle informazioni negative presenti nelle banche dati creditizie, ovvero rispettare i tempi tecnici previsti in merito al tempo di permanenza dei dati già prestabilito. Il tempo di attesa è di 12 mesi per il ritardo da una a due rate, di 24 mesi se il ritardo è di tre o più rate e invece di 36 mesi per i prestiti non saldati. Prestito a cattivi pagatori veloce: Preventivo Gratuito, compila ora il modulo!

Prestito a Cattivi Pagatori: Serve il garante? Che documenti occorrono?

Per il prestito cessione del quinto, destinato a tutti ed in particolare a chi ha difficoltà come i cattivi pagatori che risultano protestati e/o segnalati non è necessaria né prevista la figura di un garante. Pertanto esiste il prestito a cattivi pagatori firma singola, dove sarà necessario che solo il richiedente prenda atto delle responsabilità del contratto che verrà stipulato. Non è possibile, in caso di contratto determinato, affiancare la firma di un garante, in quanto il prestito a cattivi pagatori è riservato solo a chi dispone di un contratto fisso o ai pensionati. I documenti utili per verificare la fattibilità del prestito sono:

Per dipendenti: ultime due buste paga in possesso, cud, carta di identità e codice fiscale fronte e retro.

Per pensionati: cud, carta di identità e codice fiscale fronte retro. (potrebbe nell’evenienza essere richiesto un cedolino)

Prestito a Cattivi Pagatori: Se ho già una cessione in corso cosa posso fare?

Se sei un pensionato editato come cattivo pagatore ed hai già in corso la cessione del quinto, hai una possibilità, ovvero quella di rinnovare il tuo quinto della pensione. E’ possibile rinnovare la cessione del quinto dopo aver pagato il 40% delle rate previste dal piano di ammortamento. Se ad esempio il finanziamento è stato fatto per 72 mesi bisogna aver pagato 29 rate, per 84 mesi 34 rate e via dicendo.. Ad eccezione delle cessioni stipulate per 60 mesi che sono rinnovabili per 120 mesi già dopo la terza rata pagata. Come funziona il rinnovo? Il rinnovo consiste nel stipulare un nuovo prestito con il quale l’ente creditore estinguerà automaticamente la cessione del quinto precedente e per differenza il richiedente otterrà nuova liquidità.

Per i dipendenti invece, oltre alla possibilità di rinnovare il quinto dello stipendio in corso, esiste un ulteriore finanziamento per i cattivi pagatori, ovvero la “delega di pagamento“. Quindi anche se hai già una cessione in corso, ma sei un dipendente, hai la possibilità di richiedere altra liquidità fino a 2/5 dello stipendio netto. Dopodiché quindi sullo stipendio troverai due trattenute, una relativa alla voce della cessione ed una alla voce delega, anche quest’ultima potrà essere rinnovata. La delega di pagamento è un prestito a cattivi pagatori con busta paga. Per ottenere un preventivo gratuito e senza impegno di rinnovo o delega compila il form seguente: Clicca qui, compila il modulo ed affidati ai nostri esperti!

Prestito a Cattivi Pagatori: E’ possibile estinguere prima il finanziamento?

E’ possibile estinguere anticipatamente la cessione del quinto, dopo che siano passati almeno i 2/5 del finanziamento ed ovviamente sarà l’ente creditore ha fornire al richiedente l’importo residuo da saldare. Nel caso di chiusura anticipata del prestito dovrai pagare una penale di estinzione anticipata che solitamente è riportata all’interno del contratto, che corrisponde massimo all’1% del capitale residuo. Perderai ovviamente le spese di istruttoria e l’imposta di bollo, mentre potrai recuperare in parte le commissioni bancarie. L’assicurazione vita che è obbligatoria sarà rimborsata per la parte del premio non goduto e la somma che dovrai versare non sarà compresa degli interessi non maturati.

Prestito a Cattivi Pagatori: Posso prelevare il Tfr?

Una volta stipulato un contratto di cessione del quinto e/o delega di pagamento, se sei un dipendente, il tfr fa da garanzia rispetto al prestito stipulato. Questo significa che per tutta la durata del finanziamento non potrai chiedere anticipi sul tfr, in quanto servirà da garanzia, ad esempio, in caso di licenziamento. Infatti, in caso il rapporto di lavoro terminasse, il tfr andrà a coprire il debito, se il trattamento di fine rapporto sarà maggiore rispetto al credito dovuto, la restante parte sarà data al lavoratore, nel caso il tfr non dovesse essere abbastanza invece, il debitore si impegnerà a restituire il prestito in concordanza con l’istituto di credito.

Prestito a Cattivi Pagatori: Alcuni consigli

  1. Assicurati comunque che all’interno del contratto sia prevista l’assicurazione rischio vita e/o rischio impiego, che solitamente è obbligatoria, che in caso di eventi negativi coprono l’importo del prestito.
  2. Controlla che il contratto sia munito di tasso di interesse, ammontare del finanziamento, numero importo e scadenza delle rate, Taeg e coperture assicurative.
  3. Verifica bene che non siano importi eccessivi il TAN (Tasso Annuo Nominale), TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), Spese di istruttoria, Spese assicurative e Commissioni bancarie.
  4. Confronta le offerte che il mercato propone come: prestito a cattivi pagatori findomestic, prestito a cattivi pagatori compass, prestito a cattivi pagatori ibl banca.

Come ottenere un prestito a cattivi pagatori!

ISIcredit riesce a soddisfare anche questo tipo di richieste, proponendo soluzioni per importi anche superiori ad euro 30.000,00 ma con limite massimo di euro 50.000,00. Grazie al piano di ammortamento estendibile fino a 120 mesi e la rata scelta da te, il peso mensile non sarà elevato. Questo prestito personale consente anche ai cattivi pagatori di ottenere nuova liquidità. Richiedi ora un prestito a cattivi pagatori in 24 ore! Come? Compila il modulo qui seguente che ti darà accesso alla richiesta di credito: Clicca qui per un preventivo gratuito e senza impegno! 

Se hai qualche dubbio clicca qui ed accedi alla sezione “Hai una domanda“. Si aprirà una pagina nella quale troverai tantissimi quesiti posti da utenti che, come te, avevano bisogno di chiarezze e conferme. In fondo troverai un box nel quale inserire il tuo quesito.

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h