Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

prestiti_personali_richiedili_subitoPrestiti Personali: Richiedili Subito

ISICredit è una società specializzata nel credito alle famiglie, propone prestiti personali da oltre dieci anni in tutto il territorio italiano fino a 50000 euro. La flessibilità dei nostri finanziamenti prevede un piano di ammortamento fino a 120 mesi, così potrete rimborsare tranquillamente le vostre rate mensili, senza avere un impegno troppo eccessivo. Per richiedere ora una consulenza e/o un preventivo gratuito e senza impegno dei nostri prestiti personali migliori offerte, basta compilare il form qui seguente con alcuni dati personali: Clicca qui e compila adesso il modulo di contatto, affidati ai nostri esperti!

Prestiti Personali: Cosa sono?

Con prestiti personali online parliamo di finanziamenti a privati, dati da banche e/o finanziarie e l’importo deve essere restituito entro una data prestabilita da contratto. I prestiti personali veloci sono finanziamenti senza obbligo di destinazione, ciò significa che la liquidità che viene ottenuta dal richiedente può essere utilizzata in qualsiasi modo, senza particolari specificazioni, a differenza dei prestiti finalizzati. Per i prestiti personali solitamente si tratta di restituire la somma di denaro ricevuta con una rata mensile che viene presa direttamente dal conto corrente ed un tasso di interesse costante per tutta la durata del finanziamento. Si tratta quindi di un “credito al consumo” quando si parla di importi fino a 75000 euro. Quando parliamo di prestiti personali non servono particolari garanzie come i beni immobili. Con i finanziamenti personali bisogna fare attenzione a TAN e TAEG, sempre da controllare.

Prestiti Personali: Chi può richiederli?

Per i prestiti personali ogni istituto di credito adotta criteri specifici di valutazione che possono essere dati da direttive generali e norme che vengono disposte dalla Banca D’ItaliaEsistono i prestiti personali dipendenti privati, i prestiti personali dipendenti statali, i prestiti personali inps pensionati che partono da un’età minima di 18 anni fino ad un’età massima di 75 anni allo scadere del finanziamento. I prestiti personali possono essere richiesti da chi ha capacità di rimborsare il credito, ovvero dipendenti che dovranno fornire le relative buste paga a dimostrazione del reddito, ad autonomi che dovranno invece fornire la dichiarazione dei redditi e a pensionati con rispettivi cedolini della pensione. Di norma i prestiti personali esito immediato vengono concessi a chi ha un passato creditizio pulito, pertanto senza eventuali segnalazioni o protesti. Per ottenere quindi i finanziamenti personali bisogna avere una buona reputazione creditizia ed una sicura capacità di rimborso.

Prestiti Personali: Perché vengono respinti?

I prestiti personali vengono solitamente respinti se sei un cattivo pagatore, quindi segnalato in Crif, Ctc ed Experian e/o protestato. Possono essere respinti perché le banche considerano la capacità di rimborso non sufficiente, considerato anche che le banche hanno la possibilità di consultare la centrale dei rischi della Banca d’Italia. Pertanto alcuni motivi per cui i prestiti personali vengono respinti sono ad esempio il ritardo di alcune rate o finanziamenti precedenti non saldati, aver richiesto un credito da troppo poco tempo o al contrario non aver mai acceso ad un debito, avere troppi impegni in corso che superano 1/3 del reddito del richiedente oppure aver firmato da garante ad un finanziamento in cui il richiedente paga male le rate. Quando avviene un rifiuto a seguito deve anche esserci una motivazione, che può anche fare riferimento alle informazioni negative ricevute dalle diverse banche dati.

Prestiti Personali: Cosa fare se cattivo pagatore?

ISICredit ha soluzioni e forme di prestiti personali cattivi pagatori ed anche prestiti personali a protestati. Sono prestiti però, riservati solo a dipendenti a tempo indeterminato di un ente pubblico, statale o azienda privata (srl,spa,cooperativa) oppure pensionati con reddito minimo di 600 euro. Offriamo questa forma di prestiti personali fino ad un massimo di 30000 euro e con la possibilità di rimborsare il credito in 120 mesi, ovvero 10 anni, con rate mensile scelte da te. Tempestività, trasparenza e flessibilità sono i punti cardine dei prestiti personali proposti da ISICredit. Richiedere prestiti personali tramite il nostro sito consente, comodamente dal pc di casa o smartpone, di ottenere un preventivo gratuito dettagliato e senza impegno tramite questo link: Clicca qui e compila adesso il modulo di contatto, affidati ai nostri esperti! A tutela del cliente, la richiesta non sarà inoltrata alle banche dati creditizie (Crif, Experian, Ctc). In questo modo, se non dovessimo soddisfare le vostre aspettative, sarete liberi di rivolgervi ad un altro istituto di credito.

Prestiti Personali non pagati cosa succede?

Quando i prestiti personali non vengono pagati, inizialmente si inizia applicando una mora sugli interessi, questo vuol dire che gli interessi aumenteranno e il debito da pagare sarà maggiore. Partirà poi di conseguenza la segnalazione nelle diverse banche dati Crif, Ctc ed Experian che sarà possibile visualizzare da tutte le banche, questo significa avere poi davvero pochissime opportunità se non nulle di ottenere un altro credito. Se continuerai a non pagare i prestiti personali, verrà avviato un recupero crediti forzato, ovviamente sotto l’incarico di figure legali che inizieranno un pignoramento sulla busta paga o pensione e nel caso non aveste un reddito dimostrabile, si passerà al pignoramento di beni patrimoniali ovvero beni materiali come mobili ed immobili. Tutte queste azioni di pignoramento ovviamente potranno anche essere applicate all’eventuale garante, che firma il contratto a piene ed uguali responsabilità del richiedente. Le segnalazioni all’interno delle banche dati sono di 12 mesi per chi ritarda una o due rate, di 24 mesi per chi ne ritarda più di due e di 36 mesi per chi non salda i finanziamenti, ovviamente la durata parte dalla date dalle rate o finanziamenti rimborsati.

Prestiti Personali: Serve il garante e che documenti occorrono?

Per i prestiti personali la figura del garante può essere richiesta se il richiedente ha già diversi impegni mensili ed il reddito percepito non viene considerato sufficiente come unica garanzia, ma non è necessario. Può essere richiesto un garante anche se nei precedenti finanziamenti spesso è apparsa questa figura, ovviamente il garante deve essere in possesso di un reddito dimostrabile. I documenti da presentare al momento della richiesta sono: buste paga e cud se dipendenti, dichiarazione dei redditi se autonomi, cedolini e cud se pensionati, accompagnati sempre dai documenti di identità e uguale documentazione per la figura del garante. Ovviamente più la liquidità richiesta sarà alta, più sarà facile che ti venga richiesta una seconda firma. Va precisato che il garante firmando, ha piena responsabilità pari a quella del richiedente.

Prestiti Personali: E’ possibile estinguere il finanziamento anticipatamente?

Puoi estinguere i prestiti personali anticipatamente rispetto al termine prefissato da contratto, sia in modo parziale che totale. In questo caso dovrai rimborsare al creditore il capitale residuo ancora dovuto e gli interessi maturati al momento dell’estinzione. Se decidi però di estinguere i prestiti in modo anticipato avrai una penale di indennizzo che corrisponde all’1% dell’importo rimborsato anticipatamente se superiore ad un anno di durata, invece se pari o inferiore ad un anno sarà un indennizzo dello 0,5%. L’indennizzo però non può essere superiore all’importo degli interessi.

Prestiti Personali: Alcuni consigli

  1. Confronta sempre i prestiti personali tasso più basso, cercando le diverse banche e finanziarie, avendo quindi più visione e scegliendo i prestiti personali miglior tasso. Ti proponiamo qui di seguito alcune posizione oggi attive sul mercato: prestiti personali Poste Italiane, prestiti personali Unicredit, prestiti personali Bnl, prestiti personali Agos, prestiti personali Findomestic, prestiti personali Compass, prestiti personali Fiditalia.
  2. E’ consigliato attivare una polizza assicurativa “credit protection insurance” che possa tutelare il richiedente del finanziamento e tutta la famiglia in caso di eventi negativi come: invalidità totale permanente, morte, inabilità temporanea totale, ricovero ospedaliero malattia grave e/o perdita di lavoro.
  3. Quando possibile, magari per importi elevati e se hai già impegni mensili cerca la figura di un garante che abbia un reddito dimostrabile e sia disposto a firmare per aiutarti.
  4. Prima di proseguire con la richiesta di finanziamento, chiedi sempre un preventivo che deve essere gratuito e senza impegno, per permetterti di verificare i tassi di interesse e il netto che riceveresti nel caso accettassi.

Per confrontare le nostre offerte e scoprire i nostri tipi di finanziamento, come i prestiti personali ristrutturazione casa e molti altri compila ora questo formClicca qui e compila adesso il modulo di contatto, affidati ai nostri esperti!

 

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h