Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

ISIcredit: l’Assicurazione nei Prestiti Personali

Nei prestiti personali, esistono principalmente due tipi di assicurazione, ovvero l’assicurazione rischio impiego e l’assicurazione vita caso morte.

ASSICURAZIONE RISCHIO IMPIEGO
E’ una polizza assicurativa che copre il rischio di perdita del lavoro. In questo tipo di assicurazione, i beneficiari sono gli istituti di credito con i quali si sono stipulati i contratti di prestiti personali. In caso di perdita del lavoro, quindi, l’assicurazione corrisponde le rate all’istituto di credito, ma applica diritto di rivalsa (diritto secondo il quale è possibile richiedere la restituzione della somma corrisposta) nei confronti del cliente. Distinguiamo, inoltre, due tipi di assicurazione rischio impiego:

L’assicurazione rischio credito: è un’assicurazione a premio unico, pagata direttamente all’ente erogante e rientra nelle voci del contratto di prestito riferite alle commissioni bancarie. In caso di perdita del lavoro, l’assicurazione corrisponde le rate all’istituto di credito, ma applica diritto di rivalsa (diritto secondo il quale è possibile richiedere la restituzione della somma corrisposta) nei confronti del cliente.

L’assicurazione perdite pecuniarie: è un’assicurazione a premio unico pagata in anticipo, che non rientra nelle commissioni bancarie, ma viene riportata nel contratto con una voce separata. In caso di perdita del lavoro, quindi, l’assicurazione corrisponde le rate all’istituto di credito, senza applicare diritto di rivalsa nei confronti del cliente, salvo che su 3 rate, nel caso in cui il cliente abbia dato volontariamente le dimissioni.

ASSICURAZIONE VITA CASO MORTE
E’ una polizza assicurativa che copre il rischio di decesso o di invalidità permanente dei contraenti di prestiti personali. In caso di morte o invalidità permanente dei contraenti dei prestiti, quindi, l’assicurazione provvede al rimborso del debito residuo nei confronti dell’istituto di credito, senza applicare rivalsa nei confronti degli eredi dell’intestatario del prestito. Occorre dimostrare con un certificato di morte, l’avvenuto decesso dell’intestatario del prestito, o con documentazione medica l’invalidità permanente. Nessuno di questi due tipi di assicurazione sono obbligatori nei prestiti personali, ma spesso la presenza di una copertura assicurativa favorisce il buon esito delle richieste di prestiti personali, oltre a tutelare i familiari e se stessi in caso di spiacevoli inconvenienti.

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h