Ottengo il Mio Prestito!

Prestito Santander 3 Soluzioni Online Scopri Ora i Vantaggi

Oggi parleremo del prestito Santander e ti tutte le opportunità messe a disposizione dal gruppo. Inoltre affrontiamo un altro argomento di interesse comune, ossia quei casi di prestito Santander rifiutato.

Se anche tu ti trovi in una situazione simile e non sai a chi rivolgerti per trovare una soluzione, non ti devi preoccupare. Su ISICredit infatti troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno e scoprirai che esiste sicuramente un’alternativa anche per te. Per maggiori dettagli o per alcuni chiarimenti, scrivi un commento utilizzando lo spazio che trovi in fondo alla pagina. Un collega ti risponderà nel minor tempo possibile. Il servizio è gratuito!

Parliamo, come detto, di una situazione piuttosto diffusa. Sono in tanti infatti al giorno d’oggi a sentirsi rispondere negativamente a una richiesta di prestito, a prescindere da quale sia l’istituto bancario a cui ci si è rivolti.

Banca Santander mette a disposizione diverse proposte di finanziamento interessanti, motivo per cui è plausibile che in molti abbiano inoltrato domanda all’istituto. Cosa succede però se il richiedente non rispetta i criteri richiesti? In questo articolo risponderemo a questa e a molte altre domande, per aiutarti a capire come muoverti nel mondo del credito al consumo dopo un rifiuto. Curioso di saperne di più? Continua a leggere!

Se hai già le idee chiare e desideri parlare di cifre, contattaci o compila il nostro modulo. In pochi minuti i nostri consulenti saranno a tua disposizione. In maniera totalmente trasparente, gratuita e senza impegno potrai avere tutti i numeri e le informazioni che cerchi attraverso i nostri preventivi preparati su misura per te.

Prestito Santander: la società

Prestito SantanderFormalmente noto con il nome di Banco Santander, parliamo di un gruppo di istituti di credito attivi a livello globale (soprattutto in USA ed Europa). Nata nel lontano 1857, la banca si è evoluta nel corso del secolo successivo fino ad arrivare nel 1999 a essere il più grande istituto in terra spagnola.

A oggi le aziende che fanno parte del gruppo contano quasi 190mila dipendenti al servizio di oltre 130 milioni di clienti; in Italia al momento sono attivi oltre 500 sportelli. L’attività principale è quella di banca al dettaglio, che ha permesso a Santander di diventare prima banca spagnola e prima della zona euro per capitalizzazione.

Negli ultimi anni sono stati fatti investimenti importanti nel settore di ricerca e sviluppo, creando da zero veri e propri centri tecnologici con l’obiettivo di espandere la propria rete e renderla sempre più capillare. A tale maggiore diffusione seguirebbe, per logica conseguenza, un incremento sensibile della base clienti.

Il marchio ha accresciuto la propria popolarità anche grazie a numerose sponsorizzazioni, specie in ambito sportivo. Basti pensare alla partnership con Ferrari, durata dal 2010 al 2017, con il logo della banca ben in evidenza sulle monoposto da Formula 1. Anche il campionato di calcio spagnolo, la Liga, ha mutato il proprio nome in seguito alla collaborazione con l’istituto, assumendo la denominazione di “La Liga Santander”.

Il suo successo è dovuto anche alla validità dei prodotti offerti ai suoi clienti. I prestiti Santander infatti godono di recensioni positive da parte di chi è riuscito a ottenerli. I problemi subentrano, come vedremo, quando il profilo del richiedente non rispetta le condizioni cercate dalla banca.

Prestito Santander: i prodotti

Spendiamo qualche riga per fare una breve panoramica sui prestiti Santander che è possibile trovare online, sul catalogo del sito istituzionale.

Prestito personale Santander

Accedendo alla relativa sezione, si viene subito messi davanti alla possibilità di stilare un preventivo per questo prestito Santander. Si tratta di una soluzione piuttosto versatile, che permette di finanziare importi da 1500 fino a 20000 euro.

Di base, è un prestito non finalizzato classico: la somma ottenuta potrà essere impiegata dal cliente per le proprie esigenze, senza vincoli di spesa. Sul sito è possibile accedere a una pagina dedicata dalla quale è possibile scaricare una copia dei singoli contratti di finanziamento Santander, in modo da poterli analizzare in autonomia e senza alcuna fretta.

Cessione del quinto Santander

cessione del quinto santanderA differenza del prestito personale, non troviamo sul sito una sezione per stilare un preventivo per la cessione del quinto Santander. In questo caso abbiamo un prestito a tasso fisso, messo a disposizione per i lavoratori pubblici o privati, purché a tempo indeterminato. Per queste categorie il vincolo d’età va da un minimo di 18 anni a un massimo di 62.

In alternativa, questa soluzione è accessibile anche ai pensionati fino a un’età massima di 82 anni, con una pensione che dev’essere superiore a un determinato importo. Anche in questo caso è possibile accedere ai contratti di prestito tramite la piattaforma online di Santander, sezione “cessione del quinto”.

Prestito Santnder: altre soluzioni

Non esistono al momento delle opzioni Santander per il finanziamento auto. La banca infatti ha incluso questa possibilità all’interno del prestito personale, senza prevedere un prodotto specificamente dedicato.

Sfruttando i servizi di ricerca interna, non compaiono nel catalogo Santander dei prestiti cambializzati. Le soluzioni a disposizione del consumatore rimangono quindi le due che abbiamo nominato, unite ad altri servizi per i piccoli risparmiatori.

Prestito Santander rifiutato: i motivi

Prestito Santander rifiutatoCome sappiamo chiunque si presenti da un istituto di credito, in questo caso Santander, con una richiesta di prestito, deve rientrare in un determinato profilo. Si tratta di criteri che nella maggior parte dei casi sono univoci per le varie banche o finanziarie e riguardano in primo luogo età e reddito percepito.

In alcuni casi si passerà a verificare anche il patrimonio immobiliare, qualora la fonte di reddito presentata non dovesse essere ritenuta una garanzia sufficiente.

Una volta superato questo primo step, l’istituto procederà a un controllo sulla referenza creditizia. Seppur da più parti questo venga definito come non decisivo ma solo utile nella valutazione, sappiamo che in realtà ciò che emerge da questa verifica influenza sensibilmente la decisione finale.

Come avviene un simile controllo? Santander si affiderà alla banca dati di un sistema di informazione creditizia SIC (in Italia i più noti sono CRIF, Experian e CTC). Qui sono contenuti i dati sui rapporti finanziari passati (o eventualmente ancora attivi) del potenziale cliente. Da questa analisi emergeranno tre diversi profili e per ognuno di essi la risposta ricevuta sarà, almeno in parte, diversa.

Cliente non censito

Un cliente non censito è agli occhi della banca un individuo del quale non si ha alcuna certezza di affidabilità. Non essendo in possesso di dati sufficienti, infatti, Santander per concedere un prestito a non censito potrebbe chiedere la presenza di un garante. Qualora ciò non fosse possibile, l’ipotesi più probabile è che la domanda di prestito riceva risposta negativa.

Cliente regolare

Parliamo di una persona che nelle liste dei sistemi di informazione creditizia è regolarmente censito, perché in passato ha avuto rapporti con altri istituti finanziari. Inoltre, durante questi non ha ricevuto segnalazioni relativi a ritardi nel pagamento delle mensilità di rimborso e non si trova con domande di finanziamento in sospeso (o recentemente rifiutate) presso altre banche o finanziarie. Ne emerge un profilo assolutamente affidabile che porterà quasi sicuramente a un esito positivo della richiesta. Il cliente otterrà così la cifra di cui ha bisogno, senza intoppi nella procedura.

Cattivo pagatore

Un cattivo pagatore rappresenta il profilo che non riceverà mai una risposta positiva alla sua domanda di prestito. Questo perché dal suo storico creditizio saranno emerse segnalazioni inoltrate da parte di un istituto di credito al quale una o più rate non sono state regolarmente rimborsate.

Santander non potrà mai ritenere affidabile una persona con questi precedenti, pertanto per evitare potenziali problematiche future rifiuterà il finanziamento. In maniera simile ma opposta a quanto visto con i clienti regolari, avremo lo stesso risultato con domande aperte presso altri istituti o con un eccessivo indebitamento al momento della richiesta.

Prestito Santander rifiutato: le soluzioni di ISICredit

Se anche tu rientri tra quelle persone che si sono viste il finanziamento rifiutato Santander, dai un’occhiata alle proposte ISICredit. Dopo averti comunicato il nostro preventivo, i nostri consulenti rimarranno a tua disposizione per discutere ogni aspetto della tua situazione. L’obiettivo è quello di fornirti una soluzione modellata sulla base delle tue esigenze.

All’interno del nostro catalogo potrai trovare un’ampia serie di prodotti dedicati anche a chi si è visto rifiutare un prestito da un altro istituto. Come

  • cessione del quinto, dedicato ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato (da almeno 8 mesi) e ai pensionati. Potrai avere il tuo prestito in modo immediato, con la possibilità di rimborsarlo in 120 comode rate. Inoltre non dovrai muovere un passo, perché non ci sarà bisogno che tu vada in filiale. Puoi fissare un appuntamento a domicilio con i nostri consulenti e saremo noi a venire da te, per discutere di tutti gli aspetti del tuo finanziamento!

Per un preventivo gratuito, parla subito con un nostro consulente. Compila adesso il modulo.

Gli altri prodotti, alternativi o complementari alla cessione del quinto, sono

  • la delega di pagamento, con la possibilità di impegnare un ulteriore 20% della tua busta paga (o cedolino INPS).
  • o ancora, puoi provare il prestito delega o il prestito con cambiali, due alternative di prestito alla portata di tutti.

Non temere allora di esser rimasto senza alternative dopo esserti visto rifiutare un prestito da Santander! Con ISICredit puoi trovare sicuramente la soluzione di finanziamento più adatta a te, per avere la liquidità di cui hai bisogno, quando ne hai bisogno.

Hai ancora qualche domanda sul prestito Santander? Scrivi pure un commento; in tempi ristretti ti rispondiamo. Uso lo spazio qui sotto dedicato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

10 commenti su “Prestito Santander 3 Soluzioni Online Scopri Ora i Vantaggi

  1. Grazie per le delucidazioni. Gentilissimi. Per chiarezza nella richiesta di finanziamento è stato i servito anche il garante censito e affidabile

    Rispondi
  2. mi è stato rifiutato il finanziamento.
    che significato hanno i seguenti punteggi: DELPHI G3 PUNTEGGIO 008 SU UNA SCALA DA 0 A 9 – SCORE COMPORTAMENTALE 0032 SU UNA SCALA DA 30 A 51

    Rispondi
    • Lucia buongiorno,
      sono due punteggi assegnati al suo profilo che contribuiscono a valorizzare il suo merito creditizio. Significa in sostanza che le hanno attribuito un voto, come se fosse una pagella e in base ai numeri lei risulterà un cliente più o meno affidabile.

      Ora, tralasciando il voto, conviene capire come mai le hanno respinto il prestito. Ne ha mai fatti in passato? Ha sempre pagato regolarmente o sono presenti ritardi?

    • Non ho mai chiesto finanziamenti in passato. Ho richiesto la visura al Crif e non risulta nulla. Ma i punteggi assegnatemi sono positivi o negativi?

    • Lucia buongiorno,
      non sono positivi e la motivazione è che non ha mai ottenuto prestiti in passato. Non avendo uno storico, non possono determinare il suo grado di affidabilità.

      Qualora volesse valutare una domanda di finanziamento tramite la nostra società ci contatti subito tramite il modulo di richiesta informazioni.

  3. Il commento è semplice.Se una persona,non ha segnalazioni su banche dati,ma è alla sua prima richiesta di finanziamento,pur avendo un lavoro a tempo indeterminato,questa viene rifiutata,semplicemente perchè l’eventuale ente erogatore,non può provare la puntualità del richiedente.Insomma,siamo in italia ed è tutto detto.Saluti.Marcello

    Rispondi
  4. sono andato alla compas prestito rifiutato,findomestic e unicredit idem.perche’non sono censito e non ho fatto mai nessun finanziamento.mi hanno detto che il garante che sarebbe il mio datore di lavoro non va bene.come posso richiedere un prestito!grazie!

    Rispondi
    • Buongiorno Claudio.
      Non faccia più di una richiesta per volta e attenda 30 giorni dall’ultimo rifiuto prima di fare una nuova richiesta. Poi provi con un altro garante, ma comunque è probabile che le altre due richieste siano state respinte per la presenza della prima richiesta respinta.
      Saluti.