Ottengo il Mio Prestito!

Prestito Personale: Cos’è e Come Richiederlo!

Prestito Personale: Cos’è?

Il prestito personale è un finanziamento concesso, tramite la stipula di un contratto, da una finanziaria o una banca a favore del cliente. L’accordo norma il periodo di restituzione (piano di ammortamento), l’importo delle rate, il tasso d’interesse (TAEG). A differenza del prestito finalizzatonon è legato all’acquisto di un bene o servizio.

Vediamo di seguito qualche dettaglio in più.

  1. Di cosa si tratta?
  2. Come richiederlo?
  3. Garanzie richieste?
  4. Cosa sono le banche dati?
  5. Quando viene rifiutato?

1. Prestito Personale: Di cosa si tratta?

Il prestito personale è un finanziamento in cui un richiedente, cliente, riceve una somma di denaro da un istituto di credito (banca o finanziaria) e si impegna a restituire tale somma corrispondendo l’importo ricevuto, maggiorato dagli interessi e ad eventuali spese accessorie. Il contraente (così viene definito il cliente) rimborsa il prestito pagando una rata, generalmente mensile fissa, secondo il piano di ammortamento pattuito.

Il prestito personale è un prestito non finalizzato, in quanto non è richiesta una motivazione che giustifichi il prestito, e il finanziamento non è collegato ad un bene o ad un servizio come può avvenire nel prestito auto. Questa caratteristica del prestito personale, lo rende un prodotto molto diffuso, in quanto il prestito finalizzato non è sempre concedibile.

A differenza di un prestito finalizzato o di un mutuo, l’istituto di credito, quindi, non dispone di una garanzia concreta in caso di mancato pagamento. Per questo motivo, come garanzia, è possibile che l’istituto di credito richieda la firma di un coobbligato (vedremo in seguito di cosa si tratta), ovvero di una persona che si impegni a corrispondere all’istituto di credito i pagamenti, qualora il debitore principale (cliente) sia impossibilitato a farlo.

2. Come richiederlo?

Per richiedere un prestito personale esistono 2 soluzioni:

  1. direttamente tramite una filiale di una banca, finanziaria o per il tramite di un loro agente incaricato.
  2. tramite web. In questo caso si inoltrerà direttamente la richiesta alla finanziaria o banca tramite la compilazione di un modulo online presente sul loro sito o su una piattaforma di un comparatore.

A titolo di esempio, per meglio spiegare le dinamiche al punto 2, riportiamo la pagina di una società finanziaria nota, Findomestic accessibile direttamente da qui. Accedendo direttamente alla pagina, è possibile inserire i propri dati ed attendere la valutazione da parte della società. NB: in questo caso stai effettuando una vera e propria richiesta di finanziamento e pertanto, come vedremo in seguito, potrà causarti delle penalizzazioni.

Per maggiori dettagli su questo argomento puoi leggere anche questa pagina Tempi di permanenza dati in Eurisc.

Il comparatore invece aggrega una serie di istituti suoi partner ed in base alle caratteristiche del cliente e della sua richiesta, restituisce un elenco di soluzioni. Individuata la miglior offerta, il cliente, selezionando la proposta individuata fra l’elenco, verrà rendirizzato ad una nuova pagina nella quale, come nel caso precedentemente citato, dovrà inserire tutti i suoi dati.

Anche questo tipo di richiesta, come nel caso Findomestic, genererà l’invio di tutte queste informazioni alle banche dati creditizie. Tra i comparatori più noti ricordiamo Prestitionline.it

3. Garanzie richieste

La base per il buon esito di una richiesta è la stabilità reddituale. Chi chiede un finanziamento deve pertanto dimostrare che sarà in grado di garantire all’istituto il regolare rimborso delle scadenze mensili. E’ pertanto necessario percepire un reddito che potrà provenire da:

  • busta paga, se dipendente
  • pensione
  • dichiarazione dei redditi, se libero professionista o autonomo

Ora, anche soddisfando uno dei punti sopraccitati, la banca o finanziaria potrebbe richiedere un’ulteriore garanzia ovvero il coinvolgimento di una seconda firma (un parante o persona convivente). Questo secondo reddito rinforzerà la richiesta è potrà attribuire il giusto peso al fine di garantire l’approvazione del finanziamento.

NB: chi firma come garante o coobligato è responsabile, come il richiedente, del regolare ammortamento del finanziamento. Di conseguenza il ritardo di pagamento di una o più rate, determinerà la segnalazione come cattivo pagatore nelle banche dati creditizie.

In questo articoli troverai più informazioni a riguardo: Segnalazione Crif, cosa deve fare un cattivo pagatore.

4. Cosa sono le banche dati.

La più famosa tra queste è Crif, società privata che governa tutte le informazioni collegate alle richieste di prestito, mutuo o in generale di un finanziamento. In realtà le attività svolte da questa società sono molteplici, ma se parliamo di banche dati, questa è la loro funzione. Fungono da contenitore di informazioni, registrando ogni singola richiesta di credito fatta dal cliente.

Oltre a questo, tengono traccia dell’esito delle richieste (se approvate o respinte), del regolare ammortamento di un finanziamento, quanti prestiti sono stati stipulati, se a firma singola o con garante, ed altro ancora.

Perché le banche e finanziarie interrogano questi sistemi? Prima di affidare nuova liquidità, l’istituto erogante vuole essere certo se potrà fidarsi o meno di un potenziale cliente. Potendo accedere a questa ricca fonte di dati, la società finanziaria sarà in grado di stabilire quando approvare o no una richiesta di prestito personale.

Per chi è segnalato, cioè per chi in passato a pagato in ritardo le rate di un finanziamento, accedere ad un nuovo prestito non sarà semplice, ma fortunatamente esistono soluzioni.

Vorresti maggiori informazioni?

Chiedi una nostra consulenza Gratuita!

5. Quando viene rifiutato?

I motivi di rifiuto spesso sono riconducibili all’esito negativo di una banca dati. Nel nostro blog leggiamo spesso commenti dei nostri clienti “la Banca mi ha respinto la richiesta perché ho pagato in ritardo dei bollettini di un finanziamento” oppure “non riesco a fare un nuovo prestito perché tutti i rifiutano la richiesta a causa di qualche segnalazione“.

Generalmente il diniego di una pratica è abbinato a questa causa, ma non è l’unica motivazione. Di seguito ne elenchiamo altre, ma non è escluso che una bocciatura dipenda da un caso singolo, non presente in questo breve elenco.

  • non censito: chi non ha mai fatto prestiti
  • garante di un finanziamento pagato in modo non regolare
  • altre richieste fatte ad altri istituti
  • reddito insufficiente
  • troppo indebitato
  • recentemente ha stipulato un altro contratto

Hai delle domande?

Usa il modulo qui sotto per scriverci!

Prestito Personale: Grandi Offerte!

Hai bisogno di liquidità per la realizzazione di un tuo progetto? Vuoi sposarti, organizzare una vacanza, fare un regalo importante? ISICredit è la tua salvezza, sempre pronto ad aiutarti!

Scegli la nostra società che da quasi quindici anni riceve e soddisfa numerose domande di prestito personale, su tutto il territorio nazionale. Valuta offerte e promozioni proposte da ISICredit e richiedi subito una consulenza e/o un preventivo gratuito e senza impegno.

Compilando il modulo  che trovi  qui, ci inoltrerai la tua richiesta. NB: i dati non saranno inviati alle banche dati, quindi se non vorrai procedere tramite la nostra società, sarai sempre libero di affidarti ad un altro istituto, senza penalizzazioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

88 commenti su “Prestito Personale: Cos’è e Come Richiederlo!

  1. Buona sera sono una signora che lavoro a tempo indeterminato e ho già 3 buste paga faccio la colf vorrei solo fare un arredamento per mia casa ma

  2. Salve b giorno avendo un contratto a tempo determinato l ultimo contratto stipulato è stato di 2 mesi busta paga medio alta vorrei sapere se con la partecipazione di un garante potrei mai ricevere un importo di 5.000 euro??

    • Buonasera Oreste.
      Con un garante con contratto a tempo indeterminato, pensionato, o autonomo con un buon reddito non dovrebbe avere problemi.
      Saluti.

Il 93% dei clienti è soddisfatto per i TASSI IMBATTIBILI
OTTENGO IL MIO FINANZIAMENTO.

Non Lasciarti Sfuggire Quest'Occasione:

  • Il preventivo è GRATUITO e senza impegno
  • La compilazione della richiesta non comporta la segnalazione in banca dati Crif
Il 93% dei clienti è soddisfatto per i TASSI IMBATTIBILI
OTTENGO IL MIO FINANZIAMENTO.

Non Lasciarti Sfuggire Quest'Occasione:

  • Il preventivo è GRATUITO e senza impegno
  • La compilazione della richiesta non comporta la segnalazione in banca dati Crif