Ottengo il Mio Prestito!

Prestito MPS Rifiutato? 3 Modi per Avere il Finanziamento

Prestito MPS rifiutato? Se anche tu come molte altre persone ti sei visto respingere una richiesta di prestito da MPS, non devi disperare. I servizi di consulenza forniti da ISICredit ti permetteranno di trovare un’alternativa adatta a te in tempi brevissimi.

Partiamo dal presupposto che la tua non è una situazione anomala: è più frequente di quanto non si pensi, infatti, che un privato si senta rispondere negativamente a una richiesta di finanziamento. I motivi sono molteplici, come avremo modo di vedere, ma anche le soluzioni alternative lo sono.

Se sei curioso di sapere se le nostre proposte di finanziamento fanno al caso tuo, contattaci. Un nostro consulente finanziario sarà a tua disposizione in men che non si dica con le risposte che stavi aspettando. Se invece hai già le idee chiare, perché non compilare il nostro modulo di richiesta informazion per avere il tuo preventivo senza impegno? È totalmente gratuito!

Vuoi saperne di più? Scopriamo insieme allora quali prodotti ISICredit ha riservato per te!

Prestito MPS rifiutato: di cosa si tratta?

MPS è un acronimo che sta per Monte dei Paschi di Siena. Parliamo della più antica banca del mondo ancora in attività oggi. Dalla fondazione avvenuta nel 1472, l’istituto è diventato attraverso i secoli un punto di riferimento nel panorama nazionale, arrivando a capo di uno dei principali gruppi bancari italiani.

L’insediamento su un piano internazionale ha permesso al gruppo di espandere i propri orizzonti operativi. Nonostante questa dimensione globale, però, MPS ha voluto mantenere un focus sui tradizionali servizi alle famiglie e alle piccole e medie imprese.

Parliamo di una banca di dimensioni notevoli, con oltre 4,5 milioni di clienti in tutto il mondo, serviti da 1500 filiali marchiati Banca Monte dei Paschi di Siena. In Italia, le regioni che contano il maggior numero di sedi sono la Toscana, seguita da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, per un totale di 850 filiali in sole quattro regioni.

Ovviamente tra i servizi offerti ai privati esistono anche diverse soluzioni di credito. Nel catalogo dei prestiti pubblicizzati in rete però non figura una proposta di consolidamento debiti MPS. Troviamo invece altri prestiti personali adattabili a diverse esigenze, a seconda del profilo del richiedente. Cerchiamo di capire allora sinteticamente quali forme di finanziamento MPS mette a disposizione dei suoi clienti.

Prestito personale MPS

I prestiti personali MPS sono il prodotto base in tema di concessione del credito. Tramite essi la banca si propone di aiutare i propri clienti che si trovano a dover affrontare una spesa importante.

Questa forma di finanziamento, in quanto non finalizzato, non richiede alcun preventivo o giustificativo di spesa. Ciò sta a significare che il cliente potrà utilizzare la liquidità eventualmente ottenuta secondo le sue esigenze.

L’istituto offre la possibilità di richiedere fino a 60.000 euro, rimborsabili successivamente attraverso un piano di rateizzazione concordato. La durata massima concessa ammonta a 120 mensilità. Nelle parole di MPS, si tratta di una soluzione di credito flessibile e sicura, che permette una buona dilazione di pagamento a fronte dell’ottenimento di una somma importante.

Non si tratta però dell’unica offerta nel catalogo prestiti Monte dei Paschi di Siena: vediamo le alternative.

PrestiSenior MPS

Si tratta di una formula di finanziamento riservato a chi ha superato i 60 anni ed è proprietario di un’abitazione adibita a uso residenziale. Parliamo, in sintesi, di un prestito ipotecario vitalizio che permette di ottenere liquidità immediata mantenendo la proprietà dell’immobile.

In questo modo si da la possibilità agli over 60 di ottenere la liquidità necessaria ai propri progetti o per aiutare figli e nipoti. Si può scegliere di ottenere la somma richiesta in un’unica soluzione oppure tramite versamenti periodi. La particolarità è quella di poter estinguere il finanziamento in qualsiasi momento, senza alcuna penale.

Cessione del quinto MPS

Seconda forma di finanziamento non finalizzato, la cessione del quinto offerta da Monte dei Paschi di Siena è riservata ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato. Questi potranno così richiedere un prestito da rimborsare poi mensilmente tramite quota fissa sullo stipendio mensile.

La possibilità è quella di accendere un prestito senza garante, quindi a firma singola, da rimborsare poi entro una durata massima di 10 anni. Anche i pensionati potranno presentare richiesta per il finanziamento, dietro garanzia offerta dal cedolino INPS.

Si tratta di una formula piuttosto classica, attivabile prendendo appuntamento in filiale, anche tramite il modulo online, e recandosi personalmente in sede per discutere i termini del contratto.

Prestito MPS rifiutato: i motivi

Il privato che si presenta dall’istituto di credito, in questo caso MPS, con una richiesta di finanziamento, deve assolvere ad alcuni obblighi. Intanto il suo profilo deve rispettare determinati parametri di età e reddito (nel caso di prestiti a firma singola) e la sua domanda deve essere accompagnata da tutta la documentazione necessaria.

Superata questa semplice fase preliminare, la banca accoglierà la richiesta per fare tutte le verifiche e le valutazioni del caso. Non parliamo semplicemente di controllare l’idoneità della cifra e della durata di finanziamento proposte. L’aspetto più importante che viene controllato, infatti, è l’affidabilità creditizia del potenziale cliente.

Monte dei Paschi di Siena allora si appoggerà alla banca dati di uno dei sistemi di informazione creditizia (come CRIF, Experian, CTC) dove sono registrate le informazioni del richiedente. In questo modo l’istituto avrà accesso alla storicità dei rapporti finanziari del privato, in modo da poter condurre tutti i controlli del caso.

Da questo momento le alternative principali sono tre. Vediamole insieme.

Cliente affidabile

Il primo scenario si presenta quando in banca dati il cliente è regolarmente censito e i suoi rapporti di credito passati non presentano irregolarità in sospeso. Questo vuol dire che la persona può anche aver avuto dei ritardi di pagamento in passato, che sono stati però regolati entro il tempo necessario a eliminare un’eventuale segnalazione negativa (per info sulla cancellazione CRIF, clicca qui).

Oltre a ciò, viene verificata l’esistenza di eventuali domande di finanziamento in sospeso presso altri istituti. Anche questa condizione, infatti, contribuisce a una risposta negativa da parte della banca. Nel caso in cui invece non vi siano anomalie, le probabilità di un esito positivo e quindi dell’ottenimento della liquidità richiesta sono molto elevate.

Cattivo pagatore

Viene definito cattivo pagatore il debitore che presenta delle segnalazioni di insolvenza in banca dati dei sistemi di informazione creditizia. Quindi, se ci sono stati dei ritardi nel rimborso di una rata del finanziamento, l’istituto di credito ne verrà a conoscenza. Allo stesso modo, MPS potrà verificare, come già detto, l’esistenza di eventuali domande di accesso al credito presentate ad altre banche.

Tutti questi fattori porteranno a un prestito MPS rifiutato, dal momento che il richiedente verrà valutato come inaffidabile e pertanto la banca non vorrà rischiare di trovarsi davanti a un’insolvenza.

Non censito

Il non censito rappresenta una zona grigia agli occhi dell’istituto di credito. Potenzialmente infatti il cliente potrebbe essere sia impeccabile che un cattivo pagatore. Per questo motivo, l’ottenimento di un primo prestito risulta particolarmente complicato ed eventuali richieste vengono dirottate su finanziamenti che prevedano la presenza di un garante. In alternativa, la domanda non verrà considerata idonea, portando a un rifiuto del finanziamento.

Prestito MPS rifiutato: le soluzioni ISICredit

Prestito MPS RifiutatoSe hai presentato domanda per uno dei prestiti presso Monte dei Paschi di Siena e hai ricevuto una risposta negativa, rivolgiti a noi. Siamo a tua disposizione per analizzare insieme il tuo caso e proporti tutte le migliori soluzioni che il mercato ha da offrirti.

ISICredit infatti ha a disposizione un catalogo di prodotti dedicati anche a chi si è visto rifiutare un finanziamento da un’altra banca. A partire dalla cessione del quinto, riservata ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato da almeno 8 mesi e ai pensionati. Potrai ottenere la liquidità di cui hai bisogno in tempi brevi e con dilazioni di pagamento fino a 120 rate. E a differenza dei prodotti offerti da altri istituti, non dovrai muoverti perché saremo noi a venire da te, per discutere di tutti gli aspetti del finanziamento!

Non puoi attivare la cessione del quinto? Nessun problema, perché ai nostri clienti offriamo la possibilità di accedere alla delega di pagamento, forma di prestito del tutto simile al precedente che prende sempre a garanzia la busta paga o il cedolino INPS. Se neanche questa strada fosse percorribile, non ti lasciamo a bocca asciutta: il prestito delega e il prestito cambializzato di ISICredit sono altre due soluzioni alla portata di tutti.

Servizi di consulenza ISICredit: abbiamo sempre una soluzione per te

Ricapitolando, anche se ti sei trovato davanti a un prestito MPS rifiutato, non hai di che preoccuparti. Rivolgendoti a noi potrai trovare una soluzione al tuo problema, ottenendo in breve tempo la liquidità che ti serve.

ISICredit è attiva sul mercato del credito da oltre 10 anni, durante i quali abbiamo affinato ed elevato la qualità dei nostri servizi gratuiti di consulenza specializzata. Contattaci o lasciaci un commento se hai bisogno di informazioni: un membro del nostro team ti risponderà al più presto con tutti i chiarimenti del caso.

Compila il nostro modulo di richiesta per avere il tuo preventivo gratuito e senza impegno. I nostri consulenti ti risponderanno in 1 minuto, presentandoti i migliori prodotti che il catalogo di ISICredit ha in serbo per i suoi clienti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Prestito MPS Rifiutato? 3 Modi per Avere il Finanziamento

  1. Salve , da 5 mesi ho dei problemi e non ho pagato più la finanziaria avevo due prestiti in corso ma uno avevo con garante , io in questo momento no. Ho lavoro !! E ho dovuto vendere la macchina che stavo pagando !!!! Io ho mandato diverse mail per chiedere da pagare da 100 euro al mese ma pur troppo nessuna risposta , la persona che era il mio garante si rifiuta e mi minaccia dicendo che lui quando ha firmato non era al corrente da fare da garante , ma certamente non è così !!! Come posso fare

    Rispondi
    • Buongiorno Stella.
      Se attualmente non sta lavorando non ci sono molte possibilità. Il garante, comunque, deve pagare qualora Lei non possa farlo, ma potrebbe poi chiederLe la restituzione di quanto versato.
      Saluti.