Ottengo il Mio Prestito!

Prestiti Bancoposta: 4 Soluzioni per te. Leggi Ora

Non è cosa rara oggigiorno sentir parlare di prestito Bancoposta negato. Nonostante le numerose alternative di finanziamenti con Poste Italiane presenti nel catalogo prodotti, può capitare che i requisiti per uno specifico prestito Bancoposta vadano a bloccare l’accesso al credito al richiedente.

Le offerte creditizie in questione sono state pensate per sostenere diverse necessità, dai bisogni famigliari ai grandi progetti, fino ad acquisti più piccoli. I prestiti Bancoposta permettono di richiedere un massimo di 60000 € rimborsabili fino a 120 rate mensili. Il prestito Poste Italiane ha un tasso fisso e una rata che viene mantenuta costante per tutta la durata del finanziamento. È possibile verificare le varie possibilità di prestito con le poste online, dal momento che l’intera gamma è presente sul sito istituzionale.

Quello che salta subito all’occhio è che i prestiti personali Poste Italiane si dividono principalmente in base alla somma ottenibile. Vedremo le differenze tra le varie tipologie più avanti, analizzando brevemente i diversi prestiti postali a disposizione del consumatore. Prima però possiamo specificare che in tema di prestiti Bancoposta le opinioni sono generalmente positive. Le varie alternative tra le quali il richiedente può scegliere permettono di soddisfare un ampio ventaglio di problematiche finanziarie, rispettando determinati vincoli.

Ti è stato rifiutato un prestito Bancoposta? Compila il modulo per un preventivo personalizzato gratuito! I consulenti finanziari ISICredit saranno da te immediatamente, proponendoti le soluzioni alternative ideali per il tuo problema. Hai una domanda, un dubbio? Scrivici subito un commento

Prestiti Bancoposta

Prestiti Bancoposta: tipologie

Un consumatore intenzionato a richiedere un finanziamento Bancoposta ha a disposizione principalmente quattro alternative. Queste vanno ad aggiungersi ad alcune speciali opzioni dedicate principalmente ai possessori di Postepay o Postepay Evolution (come il Mini Prestito Bancoposta). Nell’apposita pagina istituzionale vengono illustrate nel dettaglio le caratteristiche dei prestiti Bancoposta, interessi, tassi e così via. Andiamo a riassumerle.

Una breve nota: fatta esclusione per il primo prodotto, totalmente online, per inoltrare richiesta o ottenere un preventivo di prestito Bancoposta è necessario fissare un appuntamento con un’apposita procedura. Se te lo stai chiedendo, al momento non esiste uno specifico “prestito matrimonio” erogato da Poste Italiane. Se non hai tempo da perdere o queste offerte non fanno per te, prova ISICredit: preventivi rapidi e gratuiti, su misura per le tue esigenze!

Prestito Bancoposta Online

Il primo prodotto è riservato ai titolari di conto corrente Bancoposta con servizio di Internet Banking. Promette di poter effettuare una richiesta di prestito postale tramite il proprio computer, verificandone lo stato di avanzamento in qualsiasi momento. La cifra erogata può raggiungere i 30000 € rimborsabili con un massimo di 84 rate mensili. È richiesta la residenza italiana e un documento di reddito per avviare la pratica di richiesta.

Prestito flessibile Bancoposta

Anche questo dedicato ai correntisti postali o ai titolari di libretto di risparmio, consente di richiedere fino a 30000 € da restituire in massimo 108 mensilità. La peculiarità di questo finanziamento è che permette di modificare l’importo della rata o di spostarla alla fine. Residenza italiana e documento di reddito sono nuovamente imprescindibili.

Prestito per acquisto casa Bancoposta

Poste Italiane tra i suoi finanziamenti ne propone anche uno finalizzato all’acquisto della casa. Si tratta di un’alternativa al classico mutuo, garantendo al cliente di non sostenere le spese notarili ed evitando l’iscrizione ipotecaria sul bene. È possibile ottenere fino a 60000 € e 120 rate mensili, presentando la stessa documentazione richiesta per i precedenti. In aggiunta è necessario presentare l’atto di acquisto del bene.

Prestito Bancoposta Consolidamento

Questo particolare prestito di Poste Italiane è pensato per chi ha bisogno di unire in un’unica rata mensile più impegni finanziari. I pro per il consumatore sono l’avere una sola scadenza mensile, il poter uniformare gli interessi dovuti ai vari istituti di credito, la possibilità di aumentare il periodo di rimborso delle rate oppure di abbassare l’importo della nuova rata rispetto alla somma di quelle pre-esistenti. In sintesi, tra i prestiti Bancoposta questo semplifica le scadenze e permette di richiedere liquidità in più per ulteriori necessità, fino a un totale di 50000 €. I documenti obbligatori rimangono gli stessi delle altre tipologie di finanziamento presentate.

È possibile ottenere un prestito Bancoposta senza busta paga?

Una cosa importante che emerge è che richiedere dei prestiti Bancoposta senza busta paga non è possibile, dal momento che un documento di reddito è conditio sine qua non per portare avanti una richiesta di finanziamento. In senso lato, chi parla di prestito possibile senza tale requisito, fa riferimento al fatto che il richiedente può presentare il proprio cedolino INPS se pensionato oppure una dichiarazione dei redditi se lavoratore autonomo.

Hai già fatto richiesta per un preventivo di prestito con Poste Italiane e le condizioni non ti soddisfano? Non rispetti i requisiti che Poste Italiane richiede per i propri finanziamenti? Allora, perché non provare ISICredit? Con pochi click potrai richiedere il tuo preventivo gratuito, preparato su misura per te dai nostri esperti finanziari confrontando le migliori offerte che il mercato creditizio propone in questo momento.

Prestito Bancoposta negato: motivazioni

Può capitare che a un cliente di Poste Italiane, quindi correntista Bancoposta, una richiesta di prestito venga rifiutata. Le motivazioni possono essere molteplici e la presenza di anche una sola di esse può ostacolare l’accesso al credito. Quelle che vengono riscontrate con maggiore frequenza sono:

  • la presenza del nominativo del richiedente nelle liste cattivi pagatori
  • un nominativo non censito, perché il cliente non ha mai ottenuto un finanziamento (non dimostrando la propria affidabilità creditizia tramite un regolare rimborso)
  • l’eccessivo indebitamento del richiedente
  • la presenza di un altro finanziamento ottenuto negli ultimi 12 mesi, anche se rimborsato regolarmente
  • l’aver fatto più richieste di prestito a diversi istituti nello stesso periodo
  • il richiedente è garante di un finanziamento mal pagato
  • mancanza di un reddito effettivo o reddito insufficiente o ancora lavoro precario

Prestito Bancoposta rifiutato: 3 soluzioni per i cattivi pagatori

Se in seguito alla tua richiesta il prestito Bancoposta ti è stato negato, ISICredit ti offre ugualmente più di una soluzione. È facilissimo, anche per un cattivo pagatore. Quindi se hai avuto delle segnalazioni nelle banche dati che hanno influito negativamente sulla tua referenza creditizia, non ti preoccupare. Nel nostro catalogo abbiamo numerosi prodotti, tra i quali puoi trovare un’alternativa al prestito postale che ti è stato rifiutato.

Per i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato o per i pensionati, anche se protestati o segnalati al CRIF, la soluzione è a portata di mano. 

  • La risposta che cerchi è la cessione del quinto, con la quale potrai ottenere la somma che desideri e che ti sei visto rifiutare dagli altri istituti di credito. Con questo metodo avrai accesso immediato alla liquidità e la rata di rimborso da te scelta ti verrà addebitata direttamente in busta paga con scadenza mensile. E se non hai a disposizione una busta paga perché pensionato, il cedolino pensionistico è altrettanto valido. Anche nei casi di cessione del quinto già in corso, il problema non si pone. La prima scelta è un rinnovo della cessione del quinto ma non sempre è possibile. 
  • La seconda alternativa che ISICredit ti propone è la delega di pagamento. Riservata ai soli lavoratori dipendenti, permette di richiedere un secondo addebito in busta paga, sempre per un importo massimo di un quinto del netto percepito. Infine se sei pensionato o impossibilitato a ottenere la delega, che ricordiamo essere soggetta a decisione del datore di lavoro, 
  • la terza alternativa è il prestito cambializzato. Vuoi saperne di più su quale sia la soluzione migliore per te? Lasciaci un commento e saremo subito a tua disposizione per risolvere ogni dubbio.

Alternative al prestito Bancoposta ISICredit: scegli il meglio!

Da oltre dieci anni il nostro punto di forza è la consulenza gratuita e senza impegno, all’insegna della professionalità e della discrezione. Contattaci per ottenere un preventivo gratuito e personalizzato! Ti ricontatteremo entro 1 minuto per studiare insieme la tua richiesta e proporti le migliori soluzioni sul mercato finanziario.

Non finisce qua, perché ISICredit è a tua disposizione anche per una vasta gamma di altri servizi. Lasciaci un commento se vuoi farci conoscere la tua situazione. Ti risponderemo al più presto in maniera totalmente gratuita, per fornirti la soluzione al tuo problema!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il 93% dei clienti è soddisfatto per i TASSI IMBATTIBILI
OTTENGO IL MIO FINANZIAMENTO.

Non Lasciarti Sfuggire Quest'Occasione:

  • Il preventivo è GRATUITO e senza impegno
  • La compilazione della richiesta non comporta la segnalazione in banca dati Crif
Il 93% dei clienti è soddisfatto per i TASSI IMBATTIBILI
OTTENGO IL MIO FINANZIAMENTO.

Non Lasciarti Sfuggire Quest'Occasione:

  • Il preventivo è GRATUITO e senza impegno
  • La compilazione della richiesta non comporta la segnalazione in banca dati Crif