Ottengo il Mio Prestito!

Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare?

Sei un cattivo pagatore Agos e vuoi ottenere un prestito? Sei stato segnalato per un ritardo nei pagamenti? Scopri come avere in modo sicuro nuove liquidità!

Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 13Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 13Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 13Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 16Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 13Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare? 13

Per chi ha subito un protesto oppure anche per chi ha solamente un familiare stretto al quale in passato è stato contestato un protesto è molto difficile chiedere un prestito personale. La banca o l’istituto di credito possono rifiutarsi di erogare un prestito personale anche a chi, pur non avendo subito direttamente un protesto, ha ritardato il pagamento di qualche rata di un precedente finanziamento.

In questo caso si è considerati “cattivi pagatori” e ciò viene registrato nelle banche dati (SIC), come la Centrale Rischi, da cui gli istituti finanziari e creditizi attingono informazioni sul richiedente per verificarne l’affidabilità. Pur esistendo diverse alternative sul mercato che offrono una gran quantità di prodotti elastici e flessibili, soprattutto negli ultimi mesi i criteri di giudizio dei richiedenti si sono davvero ristretti: ritardi anche brevi e richieste di prestito non concesse, ad es., sono sufficienti al rifiuto di concedere la somma richiesta.

Quindi, se Agos ti ha segnalato alle banche dati e risulti ora cattivo pagatore, affinché una persona, anche con precedenti difficoltà creditizie, possa comunque ottenere un prestito personale, si può procedere in tre modi:

1) attivare un prestito dipendenti o pensionati, o cessione del quinto. Questa modalità offre una grande garanzia al creditore, poiché le rate verranno pagate direttamente dall’azienda per cui il richiedente lavora, e non dalla sua persona. Pur se egli ha avuto problemi quindi, l’istituto erogante concede il prestito senza ulteriori, e superflue, verifiche nei SIC;

2) attivare un prestito delega. Anche in questo caso è l’azienda ad occuparsi del versamento puntuale della rata del finanziamento, prelevando i soldi necessari direttamente dalla busta paga del dipendente;

3) procedere con l’operazione di cancellazione  dalle banche dati come “cattivi pagatori” e dal registro dei protesto. Per fare ciò è necessario aver saldato tutti i precedenti debiti. Inoltre, nel caso specifico dei “protestati” sono previste delle tempistiche legali di riabilitazione: dopo aver pagato le rate protestate dovrà trascorrere minimo un anno.

Mentre nel caso dei “cattivi pagatori“, più saranno le rate pagate in ritardo oppure più la durata del ritardo sarà lunga, maggiore sarà il tempo che dovrà trascorrere tra la regolazione del debito e la cancellazione dai registri.

Agos ti ha segnalato come cattivo pagatore? Non avere paura di richiedere un nuovo prestito! Se possiedi i requisiti giusti, richiedi subito un preventivo gratuito, noi di ISIcredit possiamo aiutarti!

ISIcredit

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti su “Cattivo Pagatore Agos: Cosa Fare?

  1. Buongiorno,
    a causa della precedente crisi economica non sono riuscito a risanare un debito con Agos, il cui credito venne ceduto a terze agenzie di riscossione.
    Ad oggi avendo sistemato la posizione professionale(azienda Snc) che mi permetterebbe di sostenere un finanziamento, non riesco ad ottenerlo (anche se me ne è stato concesso uno da meno di mille euro per l’acquisto di un telefono ad ottobre 2019).
    Ho provato a visionare (a pagamento) i dati nel SIC del CRIF, ma oltre a risultare con una affidabilità del 53%, ed un valore pari ad 1 su 5 riguardo la storia creditizia, non risulto segnalato in alcun modo.
    A questo punto non so più come muovermi, il debito si sarebbe dovuto estinguere nel 2022; Mentre l’interruzione delle rate risale al 2014;

    Rispondi
    • Francesco buongiorno,
      se non risulta nessun dato nei SIC e se a ottobre le hanno concesso un finanziamento per l’acquisto di un telefonino, credo che l’unica cosa da fare è attendere il pagamento di almeno 10 rate, poi fare richiesta alla stessa finanziaria che le ha appena erogato questo finanziamento.

  2. Buongiorno, sono trascorsi più di 10 anni da quando ho finito di pagare le rate ad Agos,
    eppure mi sono trovato ad essere stato segnalato come “cattivo pagatore”.
    Perché?

    Rispondi
    • Massimo buonasera,
      ricapitolando, in passato ha estinto un prestito con Agos e a distanza di 10 anni dalla data di chiusura della posizione risulta ancora segnalato, giusto? Come ha appurato questa informazione? Ha chiesto una visura a Crif?

      Distinti saluti
      ISICredit

    • Buongiorno, grazie per la risposta,
      no non ho chiesto nessuna misura, ma tramite un amico
      concessionario di automobili abbiamo simulato un prestito con Agos, ed è uscito cattivo pagatore.
      Preciso che non ho pendenze né con Agos e nessun credito con altri e nemmeno mutui,
      grazie per la vostra gentile risposta,
      buona giornata

    • Massimo buonasera,
      se il prestito estinto in passato era stato stipulato con Agos e oggi nuovamente si è rivolto alla stessa società, indipendentemente dall’esito del suo profilo creditizio emerso dalle banche dati, la sua pratica di finanziamento verrà respinta. Nel loro archivio risulterà sempre la precedente posizione gestita con ritardi.

      Distinti saluti
      ISICredit