Quante Trattenute si Possono avere sulla Busta Paga?

Fino a qualche tempo fa, un dipendente poteva avere anche tre trattenute o più sulla propria busta paga. Attualmente, però, ogni dipendente ha la possibilità di avere solamente una trattenuta in busta paga, e parliamo di trattenute volontarie, quindi di cessione del quinto, per diritto sancito dalla legge 180/50. 
E’ possibile, comunque, richiedere una seconda trattenuta volontaria sulla busta paga richiedendo la delegazione di pagamento, anche se questa trattenuta non è un diritto del dipendente, in quanto l’azienda ha facoltà di accettare o rifiutare la richiesta di una seconda trattenuta in busta paga.
Quando si ha una busta paga pulita, e si decide di richiedere uno o più prestiti, il dipendente può dunque richiedere un massimo di due trattenute in busta paga. 
Unico caso in cui un dipendente si possa ritrovare con tre trattenute in busta paga, è il caso in cui il dipendente abbia già in corso cessione del quinto e delegazione di pagamento sulla propria busta paga, e il giudice predisponga per il pignoramento del quinto dello stipendio. 
Generalmente le tre trattenute non superano il 50% dello stipendio in questi casi, ma è comunque il giudice a stabilire se e per che importo effettuare il pignoramento sulla busta paga del dipendente.
ISIcredit
[Voti: 98    Media Voto: 2.8/5]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

109 commenti su “Quante Trattenute si Possono avere sulla Busta Paga?

  1. Saluto a voi ,sono un dipendente comunale , ho il quinto e una delega complessivi 500 euro il mio stipendio non supera 1300 euro un’altra finaziaria puo pignorarmi un’altra quota?

    • Nina buongiorno,
      in alcuni casi abbiamo gestito richieste come la sua. Ha già verificato se la sua amministrazione è disposta a concederla una seconda delega?

      Distinti saluti
      ISICredit

    • Salvatore buongiorno,
      si tratta di una seconda delega di pagamento. Non è semplice e viene presa in considerazione solo per dipendenti statali. Per che tipo di azienda lavora?

      Distinti saluti
      ISICredit

    • Buongiorno Randy, per poter valutare la sua richiesta di terza trattenuta sullo stipendio abbiamo bisogno di alcune semplici informazioni:
      – Per che tipo di azienda lavora un ente privato o pubblico?
      – La cessione e la delega, cioè le prime due trattenute che lei ha già in busta paga per quanto tempo le ha fatte e quando ha iniziato a pagarle?
      In attesa di un suo cordiale riscontro
      Distinti Saluti
      Isicredi

  2. Salve, sono un dipendente pubblico da 4 mesi ed ho un prestito con rata 320 euro da 2 mesi. Stipendio netto 1600 euro. Dal prossimo mese avrò anche un’indennità aggiuntiva di euro 200. Inoltre 13sima e premi di produzione. Secondo lei è possibile avere un ulteriore prestito di 11000/12000 euro circa?

  3. Salve sono un dipendente statale con uno stipendio di circa 2000 euro ho una cessione da 318 euro ed un prestito da 320 euro posso chiedere una delega di circa 120 euro grazie

  4. Salve ho di recente vinto una causa contro un professionista in pensione. Lui sicuramente non avrà più nulla a suo nome in previsione di ciò, ma ha una pensione statale di circa 6mila euro al mese. Vorrei sapere quanto potrei ottenere con il pignoramento del quinto e quanto passerà per ottenere ciò. Poiché la somma che il giudice ha stabilito che lui paghi è molto alta ( circa 200 mila euro) come farò ad ottenere da questo signore quanto mi spetta senza aspettare 20 anni???

    • Patty buongiorno,
      deve attivarsi tramite il suo legale con un decreto utile a definire la posizione. Il giudice stabilirà l’importo del pignoramento, decurtato quindi dalla sua pensione.
      Valuti nel caso eventuali pignoramenti su beni mobili ed immobili, conti correnti o altro. Anche se impiegherà molto tempo, è comunque una strada da percorrere.
      Di certo il suo legale saprà assisterla nel modo più adeguato.

      Distinti saluti
      ISICredit

  5. Buongiorno Io ho già una cessione del quinto in corso, possono pignorare la busta, se si di quanto? Premetto che io ho un contratto part-time di 17,5 ore settimanali e la retribuzione netta e di circa 550€ mensili con una rata di 110€pari al quinto. Grazie.

    • Sabrina buongiorno,
      si, possono pignorarle la busta paga in presenza di cessione del quinto. L’importo della trattenuta sarà stabilita dal giudice; orientativamente ammonterà al 20% del reddito netto. Pertanto potrà essere equiparata alla rata della cessione del quinto in corso. Tuttavia, tenuto conto del reddito mensile percepito, il giudice potrebbe ridurre tale importo, garantendole un reddito minimo di sussistenza.

      Distinti saluti
      ISICredit

  6. ciao….vorrei un informazione…..su uno stipendio di 1600 ho la rata della macchina di 210…piu altre 2 piccole finanziarie una di 55 e una di 26…..ora vorrei chiedere un piccolo prestito di 2000….ci sarebbe spazio x la rata di questo piccolo prestito?

    • Giuseppe buongiorno,
      facciamo una piccola analisi:

      1. quando ha ottenuto i finanziamenti in corso? e con che durata?

      2. è sempre stato regolare nei pagamenti? Entro la scadenza o comunque il giorno esatto di addebito della rata?

      Distinti saluti
      ISICredit

  7. salve sono lavoratore autonomo con reddito di circa 14000,00 euro annui non sono segnalato ma neanche censito posso chiedere un prestito di 5000,00, in alternativa ho un parente che e disposto a farmi da garante e dipendente pubblico ma ha due trattenute in busta per cose sue gli rimane 1350,00 che ne dite e possibile ottenerlo?grz.

    • Buongiorno Nicola.
      Direi che per 5000 euro non dovrebbe avere problemi. Se il garante non ha segnalazioni negative è sempre e comunque meglio inserirlo piuttosto che richiedere il prestito a firma singola.
      Saluti.

  8. Buongiorno, in data 18/03/2014 ho stipulato una cessione del quinto di 100 euro mensili per 84 il mio stipendio netto è di 1550 euro 14 mensilità posso richiedere un ulteriore cessione per poter chiudere questa e saldare 1 carta di credito

  9. con uno stipendio di € 1500 e con una cessione con l’inpdap di 317 si puo avere un finanziamento per 72 mesi con una rata di 272 € sono un dipendente pubblico

  10. Salve vorrei sapere visto che il padre biologico di mio figlio ha uno stipendo di 1300 euro con 1/5 gia’ pignorato e tre figli a carico se possono pignorare 1/3 per mantenimento figlio!! Visto che Lui sostiene il contrario .Grazie

    • Buongiorno Angela.
      Generalmente entro il limite del 50% dello stipendio sarebbe possibile un pignoramento di un terzo per alimenti. Consideri che a volte il giudice decide di sforare il limite del 50%, generalmente garantendo la non pignorabilità di una somma pari ad un minimo vitale di 450/500 euro. Le consiglio di consultare un avvocato per decidere se sia il caso di procedere.
      Saluti.

  11. Salve,ho una cessione di 240 una delega di 242 più 300 un finanziamento interno aziendale. Stipendio netto 1300 posso rinnovare la cessione? Grz

    • Buonasera Michele.
      E’ possibile che la finanziaria non accetti il rinnovo in quanto il cumulo delle rate è troppo alto rispetto allo stipendio.
      Ad ogni modo in questi casi la richiesta va in preaccettazione e la finanziaria valuta il da farsi.
      Restiamo a disposizione per una valutazione senza impegno.
      Saluti.

  12. Buongiorno vorre porre un quesito:
    Il mio certificato di stipendio, ad uso cessione del quinto degli emolumenti, evidenzia alla voce retribuzione netta mensile euro 1200.
    Nello stesso certificato alla voce trattenute volontarie si evidenzia la somma di euro 300 a fronte di una vecchia cessione in corso.
    Domanda:
    Volendo rinegoziare la vecchia cessione la finanziaria da me intereppellata mi dichiara che al netto mensile disponibile come detto di euro 1200 si deve sommare anche la somma di euro 300 della vecchia cessione e quindi sul totale complessivo di euro 1500 alla fine dividere per 5 per ottenere la rata massima disponibile.
    Premetto di aver letto la legge vigente in materia di cessione del quinto, la quale se non erro impone di dividere e s c l u si v a m e n t e solo il netto mensile disponibile, che nel mio caso sono 1200 euro.
    Al fine di non incorrerere in errroi interpretativi sulla legge vigente in materia e al fine di vedere il io contratto valido sotto ogni profilo giuridico, Vi chiedo gentilmente un VS. PREZIOSO PARERE su tale questione da me sollevata.
    Grazie anticipate della risposta

    • Buongiorno Gaetano.
      Confermo che per il calcolo del quinto dello stipendio occorra sommare la cessione del quinto, per cui il calcolo corretto è 1500 diviso 5.
      Saluti.

  13. salve, sono un lavoratore autonomo con reddito un po basso ma ho un cugino con busta paga statale ma ha gia una trattenuta puo farmi da garante per un prestito di 5000 euro.

  14. Salve. Pre fortuna ho trovato questo sito girando in internet…. desideravo approfittare della vostra pazienza e della vostra competenza per un dubbio… sono un dipendente statale ed ho una cessione ed una delega sulla busta paga. dal momento che ho bisogno improvviso di una piccola somma (3000 euro) ho iniziato con la mia amministrazione le pratiche per richiedere un piccolo prestito inps. (ex inpdap). quello che desideravo chiedere e’ se c’e’ la possibilita’ che questo mi venga concesso …se magari la somma delle due trattenute lascia cmq spazio ancora ad una piccola somma anche considerando il fatto che nel frattempo lo stipendio base e’ leggermente aumentato per via di assegno funzionale di anzianita’ dopo i 17 anni di servizio. grazie mille!!!!!

  15. Buonasera,
    Mio padre ha 3 trattenute volontarie sulla busta paga con 3 finanziarie diverse, e inoltre esse superano il 50% dello stipendio.
    È in causa per questo in quanto da 1500 in busta quello che percepisce tolte le trattenute e meno di 300 euro.
    Consigli?

    • Buongiorno Davide.
      La volontarietà della cosa purtroppo genera un problema. Se Suo padre avesse subito una riduzione dello stipendio il discorso sarebbe stato differente, ma avendo richiesto le trattenute consciamente è difficile che si possa fare qualcosa. Ad ogni modo sarebbe più opportuno consultare un avvocato. Generalmente non è consentito avere trattenute oltre il 50% dello stipendio.
      Saluti.

  16. salve ho una cessione da 180 e una delega da 330 (stipendio circa 1600/1700). Ho ricevuto un decreto ingiuntivo nel febbraio del 2014 e quindi prossimo a un pignoramento.
    La stessa finanziaria dopo 18 mesi mi fa una proposta di pagamento 280 euro in 180 mesi, tutti in cambiali.
    Cosa mi consigliate? aspetto il pignoramento o firmo le cambiali?
    grazie
    alessio

    • Buongiorno Alessio.
      Le cambiali significano il rischio di protesto in caso di mancato pagamento. Se è sicuro di pagare ok, anche perché su uno stipendio da 1600 euro il pignoramento potrebbe essere di 320.
      Saluti.

    • grazie. Mi hanno anche detto che posso cominciare con delle rate basse e poi aumentarli nel tempo (visto il tempo ben 15 anni), quindi farei basse i primi anni e piu’ alti gli ultimi anni (visto che saro’ sicuramente in pesnsione e mi rientreranno le cessioni in busta paga) e che inoltre posso inserire il costo delle cambiali (circa 700 euro) nei 180 mesi. Io penso di accettare, perche eviterei il pignoramento e tanto altro………che ne pensate? grazie mille.

    • Buongiorno Alessio.
      Penso che la cosa più importante è che si faccia scrivere tutto e che magari chieda un’opinione ad un’associazione di consumatori prima di accettare. La proposta comunque deve essere scritta e devono scrivere che, terminato il piano di rientro, nulla sarà più dovuto.
      Saluti.

  17. ho oltre il 50%dello stependio tra due deleghe ed 1/5 sono un dipendente pubblico le chiedo se la mia azienda sanitaria abbia potuto fare cio

  18. io lav cn le poste it..nn so se lei sa dei ricorsi ke ci dn stati nei confonti di PT..x degli errori di contratto da trimestrali dal 1995 al 2009..circa 40.000 qs tutti persi da Poste..e da qst assnzioni a tempo indeterminato e risarcimento economico dall ultimo giorno di lav alla riassunzione efettiva..diciamo bei soldi..xo le poste nn i sn fermate e dopo aver perso l’appello andava in cassazione..cn un rischio in piu x noi..nel prrderla..xk niente piu lav e e restitire tutti i soldi..in alternativa a cio potevamo firmare un accordi dove le poste ti assumeva x sempre se restituivi tutti i soldi…io ho accettato l’accordo..ho restituito i soldi al netto..ma le poste li rivogliono al lordo..cioe rivigliono ank qll ke le tasse si sn prese…e nn avendole materiali..me li detraggono dallo stipendio fink nn andro in pensione 265.00€

    • Buongiorno Manu.
      Capisco. Purtroppo come Le dicevo la legge dice che non è possibile avere impegni per oltre il 50% dello stipendio, ma difficilmente un giudice imporrebbe l’adeguamento delle rate essendo le cessioni delle trattenute volontarie. Ad ogni modo Le consiglio di consultare un avvocato per un parere.
      Saluti.

    • Grazie..mi sto rivolgendo ad un avvocato..vedremo cm andra..speriamo in positivo..grazie x le utili risposte

  19. io ho 2 cessioni di 239€ poi un rimborso ke devo alla mia azienda stabilito al momento delll’assunzione di 265 € e un pignoramento ke era di 249€ poi passato a 172€…tutto qst cn uno stipendio base di 1180 €…vorrei sapere se qst è regolare..io nn riesco piu a vivere..nn posso pagare affitto..bollette..la tristezza sta nel sapere di lavorare x niente..xk il giorno dello stipendio..so ke nn ci sara niente sul conto..o poco se faccio degli straordinari..vorrei un consiglio..mi sn rivolta ad un avvocato..ma mi ha detto ke è tutto regolare..grazie

    • Buongiorno Manu.
      Le cessioni sono volontarie, per cui per forza di cose sono regolari. Il pignoramento può essere effettuato in caso di presenza di cessioni del quinto, in quanto come detto si tratta di indebitamenti volontari, per cui anche questo è regolare. In cosa consiste la trattenuta che l’azienda Le fa mensilmente?

  20. Salve sono un dipendente statale e ho due trattenute sullo stipendio, cessione (rata 179 scadenza 2022) e delega (rata 279 scadenza 2024) Lo stipendio netto escluso queste cessioni è di 1080 -1090 al mese. Non ho pignoramenti di nessun tipo. Posso usufruire di una terza trattenuta in quanto avrei bisogno di una piccola somma, all’incirca 2500 euro. Non posso contrarre prestiti personali in quanto sono segnalato alla CRIF. Grazie

  21. sera, sono mimmo dipendente comunale quasi 1500 euro di stipendio con cessione 281 e.piccolo prestito inpdap e pignoramento rispettivamente 137 e. e 173 e.. E’ già iscritto un ulteriore pignoramento che parte ad ottobre 2016.
    Con questa situazione un eventuale ulteriore creditore cosa riuscirebbe a fare: assegnazione immediata di eventuali somme o accodarsi a dopo il soddisfo del pignoramento che inizia ottobre 2016? Grazie

    • Buongiorno Mimmo.
      Se hanno accodato il pignoramento del 2016 è molto probabile che anche un ulteriore pignoramento possa essere accodato a quello, anche se il giudice potrebbe prevedere il pignoramento anche di eventuali beni di proprietà, ammesso che ne abbia.
      Saluti.

  22. Salve,
    sono un dipendente part-time a tempo indeterminato, lavoro da casa, ho una trattenuta sulla busta paga: 1256 lavoratore virtuale contribuzione, a cosa è dovuta questa trattenuta?
    grazie

    • Buonasera Giulia.
      Non si tratta propriamente di materia nostra, ma ad ogni modo l’azienda ha l’obbligo di versare contributi commisurati alle ore di lavoro previste da contratto. Nei casi in cui il lavoratore non sia impiegato per tutte le ore previste da contratto si genera una retribuzione e quindi una contribuzione virtuale.
      Saluti.

  23. Ho il mio stipendio impegnato al 50% per una cessione e due deleghe. Il giudice ha chiesto l’assegno di mantenimento per moglie e figli direttamente dalla busta paga. Il datore di lavoro può mantenere la cessione, le deleghe più il mantenimento lasciandomi con il minimo impignorabile? Grazie

    • Buongiorno Michele.
      Tecnicamente, trattandosi di indebitamenti volontari, il giudice non considererà gli impegni già in essere, per cui il datore di lavoro potrebbe provvedere a trattenere il pignoramento. Dovrebbe provare tramite il suo avvocato a fare opposizione all’esecuzione oppure ad adeguare le cessioni al quinto attuale, ma dubito riesca ad ottenere risultati in entrambi i casi.
      Saluti.

  24. buongiorno, ho 2 trattenute volontarie del 5° dello stipendio e ho debiti con l’erario,può lo stato prendermi il 5° di quello della rimanenza dello stipendio?

  25. buongiorno a voi
    la mia domanda e questa:sono un dipendente comunale il mio stipendio e 1350
    una trattenuta cessione di 281,00 una di delega di 275,00 adesso mi trovo un’altra trattenuta di pignoramento di terzi di 257,00, chiedo a voi se questo e normale come faccio a sopravvivere?

    • Buongiorno Giuseppe.
      Generalmente la somma delle trattenute non può superare il 50% dello stipendio, per cui l’amministrazione dovrebbe provvedere ad abbassare una delle rate. Si rivolga a loro per chiedere spiegazioni.
      Saluti.

  26. BUONGIORNO HO UNA CESSIONE DEL.V E UN PRESTITO CON DELEGA AVENDO DEBITI NON PAGATI HO NOTATO UNA COSA STRANA IN BUSTA PAGA CHE MI E STATO APPLICATO IL PIGNORAMENTO MA E STATO RIDOTTA LA RATA DELLA DELEGA SIA NEL IMPORTO CHE TAGLIATA DI UN ANNO E POSSIBILE UNA COSA DEL GENERE FACCIO PRESENTE CHE SONO UN DIPENDENTE STATALE MEF E IL TUTTO E STATO PIGNORATO UN MESE PRIMA NOTIFICATOMI A LUGLIO 2014 PIGNORAMETO ESEGUITO BUSTA PAGA AGOSTO 2014 FISSAZIONE UDIENZA 13.09.2014 E TUTTO REGOLARE HO MI CONSIGLIA UNA CONSULENZA
    GRAZIE..

    • Buongiorno Gaetano.
      Si vede che l’amministrazione per rispettare la regola del 50% (le trattenute in busta paga non devono superare il 50% dello stipendio netto) ha ridotto la rata, ma questa sarà comunque recuperata a fine contratto. Per quanto riguarda il taglio di un anno non credo proprio sia possibile, anzi il periodo dovrebbe allungarsi proprio perché paga rate più basse.
      Saluti.

  27. Buongiorno, stipendio con delega e cessione del quinto. l’avv. dice che è improbabile un pignoramento da privati, puo’ essere fatto al limite se è un ente pubblico ecc. E’ vero?

    • Buongiorno Daniela.
      L’avvocato dovrebbe sapere che, essendo la cessione del quinto e la delega indebitamenti volontari, spesso i giudici non ne tengono conto e di conseguenza acconsentono al pignoramento del quinto dello stipendio.
      Saluti.

  28. Salve ho uno stipendio compreso di carichi familiari di 1400. Ho una cessione del quinto di 125 euro e un pignoramento di circa 130 euro da parte dell erario.Altri creditori come finanziarie o aziende possono ancora pignorarmi altre quote dello stipendio considerando che ho coniuge e figli a carico e che pago un affitto di 600 euro.
    saluti.

    • Buongiorno Maria.
      E’ il giudice a stabilire queste cose, ma in genere le trattenute possono arrivare fino al 50% dello stipendio. La cessione del quinto, inoltre, essendo un indebitamento volontario, spesso non viene nemmeno considerata dai giudici.
      Saluti.

  29. ho una cessione del v di 200 euro e una delega di pagamento di 300 euro tutti e due presenti sulla busta paga . premetto di essere dipendente statale e di percepire circa 1500 euro al mese .vorrei sapere se posso acquistare un auto in finanziamento producendo tale busta paga con rispettive trattenute

    • Buongiorno Massimiliano.
      Più del 30% dello stipendio è già impegnato da trattenute. Se poi ha anche affitto o mutuo sarebbe improbabile riuscire ad ottenere un prestito. Può provare presentando la richiesta con la firma di un garante, oppure chiedere alla sua azienda se possano accettare una terza trattenuta e con che limite. Ci faccia sapere.
      Saluti.

  30. salve volevo sapere avendo due trattenute in busta una di 180 e l’altra di 325, il mio stipendio e di 1800 al mese tempo indeterminato posso richiedere un mutuo x prima casa coprendo i due prestiti? cioe mi passerebbe il mutuo?avendo la possibilita anche di un garante? ho tre figli a carico e mia moglie grazie

    • Buongiorno Andrea.
      Come tipologia di prodotto esiste la possibilità di richiedere un mutuo di liquidità iscrivendo un’ipoteca sull’immobile. La banca valuterà se il valore dell’immobile sia sufficiente a concderle tale tipologia di prodotto.
      Saluti.

  31. Salve,
    ho 3 trattenute in busta paga di 60 euro, 279 euro e 278 euro. La mia busta paga al netto delle trattenute è di circa 880 euro. La domanda è:
    possono pignorarmi una quota di quel che resta del mio stipendio per un finanziamento non pagato? Grazie in anticipo

  32. “Generalmente le tre trattenute non superano il 50% dello stipendio in questi casi, ma è comunque il giudice a stabilire se e per che importo effettuare il pignoramento sulla busta paga del dipendente”.

    Se (tutti i mesi) viene superato il 50% (2 trattenute + pignoramento), sembra molto probabile che diventi impossibile la sopravvivenza. Data l’urgenza (e la già evidente mancanza di soldi) è indispensabile un avvocato o la persona interessata può fare qualcosa in prima persona?
    Grazie

    • Buongiorno Giorgio.
      Se il Giudice stabilisce l’importo di un pignoramento una sentenza è evidentemente già stata emessa, per cui si può fare un’opposizione, ma non è affatto certo che si riesca ad ottenere qualcosa.
      Saluti.

  33. Vorrei sapere se posso rinunciare ad un prestito con cessione del quinto sulla busta paga, non mi hanno ancora dato l’assegno, ho inviato una raccomandata al 13 giorno motivando che mi hanno fatto firmare senza darmi copia del contratto oppure preventivo insomma solo parole.

    • Buonasera, perché allora continua a telefonarmi dicendo che ormai è tutto fatto, come mi devo comportare? GrAzie.

    • Buongiorno Eli.
      Lei ha facoltà di rinunciare alla richiesta in qualsiasi momento. Chieda alla sua azienda di non firmare il benestare e richieda una liberatoria alla finanziaria. Qualora dovessero contattarla ancora insistendo minacci di rivolgersi all’ABF.
      Saluti.

  34. Ciao ho 4 prestiti di cui una cessione del
    quinto..ho due rate da 280 euro una da 300 e a ultima da 210 per un totale di 1070 piu carta agost da 30 euro al mese..infine carta viva web ma non pago da tre rate .la mia domanda è se come stipendio ho circa 1600 come mai mi hanno concesso tutti sti prestiti?non si dovrebbe impegnare al massimo il 50% circa della busta paga?quindi in teoria l ultimo prestito non dovevano darmelo giusto?grazie

    • Buongiorno Gigi.
      Quella regola può valere per le cessioni del quinto se in coesistenza di delega e pignoramento, ma per i prestiti personali le finanziarie possono regolarsi da se. In genere lasciano disponibile almeno 500 euro.
      Saluti.

  35. Buongiorno avrei bisogno di un chiarimento riguardante un prestito personale avente come garanzia se insolvente di poter essere trasformato in cessione del quinto.
    Vorrei sapere se non dovessi piu pagare a cosa andrei in contro in quanto sulla mia busta paga gravano già cessione e delega

    grazie a tutti

    • Buongiorno Paolo.
      Si tratta probabilmente del prestito fiduciario. Se ha già cessione del quinto e delega in corso l’eventuale nuova cessione del quinto si accoderebbe a quelle già esistenti.
      Saluti.

    • Grazie della risposta quindi in parole povere dovrebbero aspettare il termine della cessione o della delega giusto?

      Grazie mille

    • Esattamente, anche se eventualmente potrebbero anche richiedere un pignoramento del suo stipendio che non si accoderebbe alle cessioni ma partirebbe comunque.
      Saluti.

  36. Buongiorno mi chiamo Massimiliano ho una cessione del quinto , una delega e il giudice mi ha pignorato 300 euro tenendo conto che il mio stipendio è 1648,00 euro meno 614,00 tra cessione e delega e 300,00 di pignoramento. La mia domanda in caso di altri creditori che richiedono altri pignoramenti il giudice può prendermi ancora qualcosa?

    • Buongiorno Massimiliano.
      Difficilmente potrebbero applicarle un ulteriore pignoramento, anche se la cosa va a discrezione del giudice. Eventualmente dovrebbe fare l’opposizione all’esecuzione nel caso ritenesse che gli importi del pignoramento siano eccessivi.
      Saluti.

    • Buongiorno Jonatan.
      Dipende dal suo Tfr, dal suo reddito e dalla sua azienda. Eventualmente si potrebbe valutare sia la cessione che la delega, oppure prestito e cessione del quinto per raggiungere quella somma. In teoria si potrebbe comunque ottenere 25000 euro anche con la sola cessione del quinto.
      Saluti.

  37. Buongiorno Jessica.
    Non è consentito avere tre trattenute in busta paga.
    Se non ha segnalazioni negative in Crif, Experian, Ctc o in altre banche dati, potremmo provare con il prestito personale o in alternativa valutare la possibilità del rinnovo della cessione del quinto o della delegazione di pagamento in corso sulla sua busta paga.
    Saluti.

Ottengo il mio prestito!

Preventivo gratis Preventivo gratis

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h