Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

Equitalia addio, cosa cambia per i contribuenti

08 Ott
Agenzia Entrate Riscossione

Bye bye Equitalia: dopo dieci anni di attività, da luglio 2017 la società per azioni nata per la riscossione delle imposte in Italia, del Canone Rai e delle imposte comunali sugli immobili è andata in pensione. Al suo posto è nata Agenzia delle Entrate-Riscossione, una società partecipata da Entrate e Inps rispettivamente al 51% e 49%: che cosa è cambiato per i contribuenti? Scopriamolo insieme, mentre aumentano sempre più le possibilità di una proroga della rottamazione delle cartelle esattoriali Equitalia.

Funzioni e ambiti di azione dell’agenzia delle entrate-riscossione

Come riportato anche in Gazzetta Ufficiale (29 giugno 2017), l’Agenzia delle Entrate-Riscossione è un soggetto sottoposto all’indirizzo e alla vigilanza del ministro dell’Economia e delle finanze, ma ha autonomia organizzativa, patrimoniale, contabile e di gestione. I suoi compiti principali riguardano la riscossione nazionale, la riscossione mediante ruolo, ma anche la riscossione spontanea delle entrate degli enti locali e le altre attività accessorie già espletate in passato da Equitalia.  

Maggiori poteri 

Rispetto a Equitalia, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha in teoria maggiori poteri nell’attività rivolta a contrastare chi nasconde patrimoni per non pagare le tasse e a effettuare pignoramenti sui conti correnti, opportunità già prevista per Equitalia dal 2015. Ciò non significa però che ci sarà un accesso indiscriminato ai dati relativi ai rapporti di lavoro (Inps) o ai rapporti finanziari.

Stessi sportelli, nuovi moduli

I 200 sportelli locali dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione sono quelli della precedente Equitalia, così come il contact center telefonico a livello nazionale è rimasto invariato: lo 06 0101. A essere cambiati sono i moduli che rimandano ai servizi di riscossione e pagamento. Il sito internet e i canali social sono variati: il nuovo sito di riferimento è www.agenziaentrateriscossione.gov, mentre @AE_Riscossione ha sostituito su Twitter il canale @equitalia_it, ereditandone anche i follower.

Servizi più veloci 

La principale novità dell’ex Equitalia, oggi Agenzia delle Entrate-Riscossione, è l’introduzione dei taglia-fila digitali nelle diverse sedi locali. Allo sportello un lettore di codice a barre legge il codice fiscale del cittadino (ricordatevi di portare con voi la tessera sanitaria) in modo da configurare in pochi secondi la sua situazione contributiva e fornirgli un’assistenza veloce in base al servizio richiesto. Un ulteriore passo avanti in termini di rapidità e facilità di accesso sarà fatto a breve grazie alla nuova app Equiclick che permette di conoscere lo sportello di Agenzia delle Entrate-Riscossione più vicino, i tempi di attesa e le fasce orarie in cui viene erogato il servizio di cui si ha bisogno. Grazie a un collegamento con i taglia-fila digitali, al momento dell’arrivo allo sportello il contribuente sarà riconosciuto in modo automatico.

Rottamazione cartelle Equitalia 

Prima era solo un’ipotesi, poi è diventata una forte probabilità, per alcuni ora è quasi certezza: ancora non è ufficiale, ma la proroga della scadenza per aderire alla rottamazione delle cartelle Equitalia sembra davvero dietro l’angolo. Un emendamento di Scelta Civica-Ala potrebbe infatti riaprire i termini per la definizione agevolata, fissata inizialmente allo scorso 21 aprile. La nuova data ultima per la rottamazione delle cartelle Equitalia sarebbe il 31 ottobre 2017, i pagamenti delle prime rate slitterebbero così a inizio 2018, a partire da febbraio.  

L'articolo è interessante? Condividilo!

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.




Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h