La Ditta non accetta la Cessione del Quinto? Cosa Fare?

La ditta non accetta la cessione del quinto? Può succedere, ma la ditta nel non accettarla sta andando contro la legge. La cessione del quinto, infatti, è regolamentata dalla legge 180/50, che sottolinea il diritto del dipendente di richiederla. Tutte le ditte, quindi, hanno l’obbligo di accettare e non contrastare la cessione del quinto qualora il dipendente ne faccia richiesta.

Ci accade molto spesso di ricevere delle mail o dei commenti nel blog, di persone che ci dicono di non sapere come fare ad ottenere un prestito, in quanto segnalati come cattivi pagatori (situazione che non permette di richiedere prestiti personali), e di non poter richiedere la cessione del quinto perché la ditta non le accetta. Purtroppo capiamo che sia una situazione piuttosto difficile per il dipendente che, pur avendo bisogno della cessione del quinto, rinuncia ad essa pur di non mettersi contro l’azienda.

Riteniamo sia, però, un nostro dovere avvisare tutti i clienti che volessero fare richiesta della cessione del quinto, che la cessione del quinto è assolutamente un diritto per tutti i dipendenti. Diverso, invece, è il discorso delegazione di pagamento, o delega di pagamento, in quanto essa non è un diritto del dipendente come lo è la cessione del quinto, e l’azienda è libera di non accettare che il suo dipendente richieda la delega di pagamento.

ISIcredit

[Voti: 16    Media Voto: 3.3/5]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti su “La Ditta non accetta la Cessione del Quinto? Cosa Fare?

  1. salve volevo sapere sono dipendente di una srl da un anno e mezzo con 9 unita’ ho fatto una richiesta tramite un mediatore di cessione del quinto risultato assicurazione accetta banca no,mi sembra strano so che se l’assicurazione accetta il piu’ e fatto cosa mi consigliate potrei tramite voi provare? che documentazione devo inviarvi? grazie

    • Buongiorno Giuseppe,
      pur non conoscendo la sua posizione, le confermo quello che le è stato riferito. Se pur vero che nella maggior parte dei casi la valutazione positiva dell’assicurazione è sufficiente per ottenere la delibera del prestito, in alcuni casi lo stesso non può essere approvato per valutazione negativa da parte della banca o finanziaria.

      Detto questo, per poterla aiutare, in quanto dipendente di una piccola azienda, dobbiamo attendere almeno 24 mesi di assunzione. Le chiediamo pertanto, se sarà ancora interessato, di ricontattarci fra qualche mese.

      Distinti saluti
      ISICredit

  2. Salve,
    la mia ditta (una s.p.a.) non accetta la cessione del quinto dello stipendio (io non ho mai chiesto un finanziamento, sono pulita a livello crif ecc.), ho compilato il form per il preventivo gratuito con voi, potete trovarmi una soluzione? Grazie mille.

    • Buongiorno Monica.
      Attualmente abbiamo sospeso il prodotto prestito personale in quanto difficile da ottenere un questo periodo. Ad ogni modo le ricordo che la cessione del quinto è un diritto del dipendente.
      Saluti.

  3. Salve isicredit.
    stavo portando avanti la richiesta con una finanziaria per una cessione del quinto ma quando dovevano darmi i soldi mi hanno detto che la mia azienda non firma il benestato. questo vuol dire che non avrò più i soldi?

    • Buongiorno Emilia.
      Se l’azienda non firma l’atto di benestare si può comunque procedere con la pratica, ma per effettuare la liquidazione ed erogare il finanziamento occorre attendere purtroppo la prima trattenuta in busta paga. Con la prima busta paga che presenti l’evidenza della trattenuta si può terminare l’iter. Purtroppo, se l’azienda non firma l’atto di benestare oppure un atto di benestare sostitutivo non ci sono alternative.
      Saluti.

  4. Buongiorno Mario.
    Anche l’attestato di servizio va bene per caricare una richiesta di cessione del quinto. Sicuramente il certificato di stipendio sarebbe l’ideale, ma se la ditta non vuole compilarlo si può procedere con il l’attestato. Potrebbe chiedere di inserire, nell’attestato di servizio, il tfr maturato e il suo stipendio netto.
    saluti.

  5. Buongiorno, sono un operaio di Milano e vorrei fare un finanziamento con la cessione del quinto di stipendio ma la ditta non vuole compilare il certificato di stipendio ma un semplice attestato. Cosa posso fare?

Ottengo il mio prestito!

Preventivo gratis Preventivo gratis

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h