Ottengo il Mio Prestito!

Seconda Cessione del Quinto 3 Modi per Ottenerla

Hai già stipulato una cessione del quinto e la stai attualmente pagando? La cessione del quinto non è rinnovabile perché non sono trascorsi i due quinti?

Vediamo adesso nel dettaglio di cosa si tratta. Se hai bisogno di ulteriori informazioni o chiarimenti scrivici un commento adesso, ti risponderemo subito (servizio gratuito)!

Hai delle domande?

Usa il modulo qui sotto per scriverci!

Seconda cessione del quinto: cos’é?

La seconda cessione del quinto coincide con la Delegazione di Pagamento. Si tratta di un prestito personale analogo al quinto dello stipendio, ma a differenza del primo, come vedremo in seguito, non è un diritto del dipendente.

La delega di pagamento è in definitiva un prestito con trattenuta diretta della rata dalla busta paga. Anche in questo caso il datore dovrà trattenere l’importo previsto dal piano di ammortamento da ogni singolo cedolino mensile. Anche per la delega, il dipendente vincolerà il TFR accantonato presso l’azienda o presso il fondo, a favore della società finanziaria o banca.

Seconda cessione del quinto: chi può richiederla?

Conosciuto anche come doppio quinto, questo prestito personale può essere richiesto da qualsiasi lavoratore dipendente, purché sussistono i requisiti minimi richiesti sia dalla finanziaria, sia dall’assicurazione che garantirà il finanziamento. In linea generale possiamo dire che questa soluzione è di facile accesso per dipendenti statali e dipendenti pubblici, mentre per i lavoratori di aziende private la strada è più in salita.

Se infatti per le prime due tipologie di lavoratori, questa soluzione è quasi sempre percorribile senza troppe limitazioni, per i lavoratori dipendenti giocano un ruolo fondamentale:

  • il TFR accantonato
  • dove è accantonato questa somma, quindi se presso il datore di lavoro o presso un fondo pensione
  • la valutazione assicurativa (assumibile o non assumibile) nei confronti dell’azienda

Per sapere se la propria richiesta è fattibile o meno, è necessario richiedere una valutazione ad una o più società o in alternativa, rivolgersi ad una società di mediazione del credito (come nel nostro caso). Il ruolo del mediatore creditizio è proprio questo, individuare per conto del cliente, la migliore soluzione di finanziamento.

Per conoscere l’elenco delle società di mediazione del credito autorizzate dall’organo di vigilanza, consulta l’elenco sul sito dell’albo OAM.

Vorresti maggiori informazioni?

Chiedi una nostra consulenza Gratuita!

Secondo quinto in busta paga: 3 modi per ottenerla

Con la cessione del quinto in corso non rinnovabile, esistono 3 soluzioni per accedere ad una seconda trattenuta in busta paga:

  • rinnovare il doppio quinto in corso
  • richiedere la delega di pagamento
  • valutare il prestito cambializzato

Il datore di lavoro può rifiutarsi?

Si, è possibile. Questa limitazione si estende a tutte le categorie di lavoratori, che siano dipendenti statali, dipendenti pubblici o dipendenti privati. Se l’amministrazione dell’azienda non è favorevole a concedere al dipendente una seconda trattenuta in busta paga a titolo di rimborso di un nuovo prestito, purtroppo non ci sono soluzioni.

Capita che alcune aziende, che in passato autorizzavano il doppio quinto in busta paga, oggi siano restie a questa soluzione di finanziamento in busta paga. Questa limitazione impatterà non solo sulla delega di pagamento, ma anche sul prestito cambializzato. Anch’esso, venendo rimborsato tramite busta paga, sarà preso in esame solo con parere favorevole del datore di lavoro.

Doppio quinto in corso, come ottenere un finanziamento?

Calcolo Rinnovo Cessione del Quinto

Se hai già sia cessione del quinto che delega in corso e queste non sono rinnovabili, l’accesso al credito è fattibile solo tramite un prestito personale.

Il prestito personale prevede:

  • un ottima storicità nelle banche dati come buon pagatore
  • non essere eccessivamente indebitato
  • non aver fatto richieste di altri finanziamenti negli ultimi 30 giorni
  • aver stipulato l’ultimo prestito da almeno 12 mesi
  • se garante di altri finanziamenti, questi devono essere in regolare ammortamento

Alternative a questa tipologia di finanziamento non ne esistono.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

213 commenti su “Seconda Cessione del Quinto 3 Modi per Ottenerla

    • Paola buongiorno,
      è una questione normativa. La cessione del quinto, così come stabilito dalla legge 180 del 1950, prevede massimo una trattenuta sullo stipendio o sulla pensione. Solo per i dipendenti, in caso di parere favorevole dell’azienda, esiste la possibilità di chiedere una seconda trattenuta sulla busta paga, chiamata delegazione di pagamento.
      Nel caso dei pensionati, gli istituti previdenziali non sono favorevoli a questa seconda rata da affiancare alla cessione.

      A disposizione per ulteriori chiarimenti.
      Distinti saluti
      ISICredit

  1. Buongiorno io ho una cessione del 5 sono pensionata ho e gia 7 anni che pago per 11 mila euro vengono presi direttamente dalla mia pensio e 3 anni fa ho chiesto ancora 2000 euro me lo janno dati praticamente io finisco di pagare il tutto il 2021 .pago al mese 130 euro.posdo chiudere questo debito facendo un altro finanziamento?

    Rispondi
  2. Buongiorno..io ho un pignoramento in busta paga..in più una cessione del quinto rinnovata da pochi mesi..ma purtroppo ho bisogno di qualcosa che mi possa risollevare…io purtroppo non ce la faccio..

    Rispondi
  3. Salve vorrei sapere ho un mutuo da 400 euro finanziamento 250 e cessione 180 vorrei liquidità x estinguere il prestito da 250 è il resto x me si può fare

    Rispondi
  4. Buonasera io ho un quinto di 95 euro al mese per 9 anni iniziato due anni fa più un pignoramento di 169 euro pultroppo nn per causa mia si potrebbe chiedere un secondo quinto con delega per estinguere questi 2 che mi creano tanta difficoltà

    Rispondi
    • Francesco buongiorno,
      se regolare il Crif si; altrimenti può valutare o il rinnovo della cessione o richiedere un secondo prestito con trattenuta sulla busta paga (delegazione di pagamento).

      Distinti saluti
      ISICredit

  5. Mia mamma ha in corso la.cessione della quinto della pensione con una rata da 164 x 120 rate dal 2015. Ha bisogno di 6000. La sua pensione si aggira sui 850

    Rispondi
    • Eleonora buonasera,
      non tramite il rinnovo della cessione del quinto. Per farlo deve attendere 48 mesi dalla data di erogazione, quindi non prima del 2019.

      Distinti saluti
      ISICredit

  6. Buongiorno, vorrei avere una vostra informazione. In questo momento, ho due rate su mio stipendio:
    PRESTITO DELEGA FIDES € 238,00 x 120 rate 02/2014—-03/2024 scadenza : 03/2024 rinnovabile/rinegoziabile : 01/2018 pratica lavorabile: 10/2017

    CESSIONE DEL QUINTO FIDES € 150,00 x 96 rate 02/2015—-01/2023 scadenza: 01/2023 rinnovabile/rinegoziabile: 04/2018 pratica lavorabile: 01/2018

    in questo momento ho le difficoltà economiche e mi sento soffocato, come posso risolvere per avere un altro prestito? So che non sarà possibile rinnovare uno dei seguenti due ma non c’e altra soluzione? Spero di ricevere una vostra risposta perchè è stancante pagare due rate al mese sul mio stipendio 1200 euro.

    Grazie

    Rispondi
  7. buon pomeriggio,vorrei capire come uscire da una situazione intricata.Sulla busta paga ho il quinto e la delega non rinnovabili per ora,ho due prestiti fuori busta,accesi per spese di acquisto casa e spese condominiali.Ho cercato un consolidamento per affrontare spese mediche urgenti ma non sono riuscita ad ottenerlo,adesso sono in forte difficoltà,non riesco più a pagare le rate. Non so come uscire da questa situazione….ho solo perso tempo perchè tutti mi hanno detto si per il consolidamento e poi nessuno l’ha fatto…avete una soluzione per me?grazie

    Rispondi
    • Salvatore buongiorno,
      oltre alla cessione del quinto ha in essere o ha avuto in passato altri finanziamenti? Se si, li ha sempre pagati regolarmente?

      Distinti saluti
      ISICredit

    • Salvatore buongiorno,
      se il prestito è in regolare ammortamento, quindi se ha sempre pagato regolarmente le rate mensili, sia di questo finanziamento sia di eventuali altri in corso o sostenuti in passato, si può chiedere un nuovo prestito.

      Distinti saluti
      ISICredit

  8. buongiorno
    a causa di spese impreviste, prima la macchina e poi spese mediche di una certa importanza, ho vincolato tutta la busta paga con il mutuo casa, che già c’era, un mutuo consolidamento, la cessione del V e due prestiti.
    Il mutuo casa finirò di pagarlo fra 8 anni
    Il mutuo consolidamento fra 20 anni
    La cessione, nel 2023 e i 2 prestiti fra 5 e 8 anni.
    A parte sperare in una vincita al superenalotto (difficile in quanto non gioco), come posso fare per sollevare la situazione? Un nuovo consolidamento è possibile?

    GRAZIE

    Rispondi
    • Sergio buongiorno,
      leggo solo ora il secondo messaggio. Essendo pensionato non ha diritto alla delega, quindi per rinnovare la cessione del quinto, come detto prima, dovrà attendere gennaio 2019.

      Distinti saluti
      ISICredit

  9. Ho rinnovato la cessione del quinto /120 mesi) nel mese di febbraio 2015; purtroppo, nel rinnovo, non ho tenuto presente che potevo chiedere l’estinzione di altri finanziamenti e, quindi, nel rinnovo ho avuto poca liquidità. Ora mi trovo in difficoltà, voglio estinguere 3 finanziamenti ,scadenti nel 2019, per un totale di € 10.000 e avevo pensato di rivolgermi alla finanziaria che mi ha concesso il rinnovo del quinto, chiedendo l’aumento della rata sino alla sua normale scadenza. Visto che non si tratta di rinnovo ma di aumentare la rata è possibile che ciò possa avvenire? Grazie.

    Rispondi
    • Sergio buongiorno,
      non è possibile in quanto si tratta di rinnovo ante termine. Se pur con la stessa finanziaria, lei intende estinguere, prima del 40% delle rate previste dal piano di ammortamento, un contratto di cessione del quinto sostituendolo con un nuovo finanziamento. Potrà attivarsi, in tal senso, non prima di gennaio 2019.

      Ha valutato la delega di pagamento?

      Distinti saluti
      ISICredit

    • Buonasera Ilaria,
      avendo pagato il ritardo qualche rata, non è possibile accedere a prestiti personali se non tramite cessione del quinto. Nel suo caso, suo marito ha già usufruito di questa possibilità. Ora, alla luce di quanto detto, potete procedere o con il rinnovo delle due cessioni o valutare a suo nome lo stesso finanziamento.

      Ha già considerato questa ipotesi?

      Distinti saluti
      ISICredit

  10. salve io ho in busta paga cessione+delega 561euro e mi restano 660 netti x me al mese vivo male quindi volevo fare un mutuo 1 casa e consolidare il tutto in un unica rata ma nessuna banca me lo fa e un incubo come posso fare? e 18 anni che lavoro in ditta fisso aiutatemi grazie

    Rispondi
  11. Buonasera, vorrei sapere se con una cessione del quinto appena rinnovata-Luglio 2013-, pagando una rata da 280, il mio netto in busta è di 2300, anzianità di servizio 10 anni ed un tfr accantonato di ca 14000, posso richiedere un finanziamento-delega-, e approssimativamente quanto mi verrebbe concesso, grazie in anticipo.

    Rispondi
    • Buonasera Andrea.
      In linea di massima si. Per quanto riguarda l’importo dipende da vari fattori, per cui ci servirebbero alcune informazioni. Potrebbe inviarci un recapito telefonico a direzione@isicredit.it in modo da poterle chiedere alcune cose? Con le informazioni richieste faremo un preventivo gratuito e una prima valutazione della fattibilità della richiesta.
      Saluti.

  12. Salve io ho fatto 14 mesi fa una cessione del quinto 60 mesi no tfr x 7800 euro ! Posso richiedere il rinnovo a 120 mesi ? Quanto potrei ottenere essendo assunto da poco ?

    Rispondi
    • Buongiorno Maxy.
      Dal punto di vista legale potrebbe farlo, ma nel pratico è molto difficile che riesca a rinnovare una cessione no tfr dopo così poco tempo. Ad ogni modo per valutare la cosa occorrerebbe visionare la documentazione.
      Saluti.

  13. Salve io ho una cessione del quinto sullo stipendio stipulato a giugno 2010 con la durata di 96 mesi in cui ho pagato la 44°rata posso chiedere un rinovo del 1/5

    Rispondi
    • Ho un diseallineamento con la banca, perche’ l’ INPS calcola inizio trattenuta 10/2012,
      trattenendo la rata+altre 2 rate(come acconto),3 rate come primo pagamento.
      La banca pero’ calcola 10/2012 e quindi finisce la trattebuta 2 mesi dopo.
      Quindi dovendo rinnovare ,non so piu’ quando compio 48 mesi.
      Nessuno mi da chiarimenti e quindi confido in voi, per chiarire questo enigma.
      Grazie anticipatamente e cordiali saluti.

    • Buonasera Luchino.
      Fanno fede le rate versate in quanto effettivamente pagate alla finanziaria, la quale si opporrebbe in caso di tentativo di rinnovo.
      Saluti

  14. A giugno 2012 ho contratto una cessione del quinto per 120 e sono un pensionato dal luglio 2010, domanda posso contrarre una nuova cessione? Grazie.

    Rispondi
  15. salve sono teresa mio marito ha una cessione della durata di 84 rate ,di cui ne ha pagato 35 ,puo ottenere liquidita rinnovandola ,magari aumentando di poco la rata e allungando la rateizzazione a 120 rate?

    Rispondi
    • Buongiorno Teresa.
      Trattandosi di una 84 mesi la legge le consente di valutare il rinnovo in quanto è stato pagato più del 40% del finanziamento.
      Saluti.

  16. ciao io ho un quinto di 120 rate e ho pagato 50 rate e sul mio prestito resido e 9000 euro e ho mio tfr di 14000 euro posso anticipare una parte del mio tfr ad esempio prestito 9 il tfr 14 io domando 3 mila euro posso farlo grazie in anticipo

    Rispondi
  17. Ho estinto anticipatamente cqs e ne ho chiesto una nuova , puo’ l’amministrazione della mia azienda rifiutare il vincolo su busta paga perche’ non è passato un anno dal’estinzione della precedente?

    Rispondi
    • Buonasera Simone.
      In linea teorica si può fare, ma occorre valutare la cosa per capire se con una sola operazione si riuscirebbe ad estinguere entrambe le cessioni in corso.
      Saluti.

  18. Ho una cessione del quinto x 120 (50 pagate) e una delega x 120 (30 pagate) e un pignoramento di 150 euro mensili fino al 2018. Posso rinnovare la cessione e chiedere di estinguere il pignoramento? Grazie

    Rispondi
  19. Salve lavoro a tempo indeterminato per un ente ministeriale! Ho una cessione e una delega in busta paga posso richiedere un prestito personale o le due trattenute nn m permetteranno una richiesta d prestito??? Grazie mille

    Rispondi
    • Buonasera Nicola.
      Per Lei vale la stessa risposta che per l’utente Davide.
      Può comunque richiedere il prestito personale la cessione del quinto è la delega non incidono troppo sul suo reddito.
      Saluti.

  20. Salve lavoro a tempo indeterminato per un ente ministeriale! Ho una cessione e una delega in busta paga posso richiedere un prestito personale o le due trattenute nn m permetteranno una richiesta d prestito??? Grazie mille

    Rispondi
    • Buongiorno Davide.
      Il prestito personale considera la presenza delle trattenute di cessione del quinto in corso, ma non è detto che avendo tali impegni il prestito personale non sia ottenibile. Tutto dipende dal suo reddito e da quanto le rate di cessione e delega incidono su di esso.
      Saluti.

  21. Buona sera,
    io ho stipulato una cessione a 120 medi con rata da 306 euro mensili, ad oggi ne ho pagate 56 quanto al massimo posso richiedere al netto rinegoziandola?
    Grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Michele.
      Non è possibile risponderle senza visionare la documentazione. occorrerebbe calcolare in netto da estinguere e inoltre effettuare una valutazione preventiva dell’azienda in cui lavora. In base a questa valutazione, al suo tfr maturato e al suo stipendio è possibile poi fare un preventivo.
      Saluti.

  22. buonasera sono carmine ho un quinto dello stipendio dal 01/03/2009 120 rate di cui 45 pagate.Secondo l’articolo 39 posso rinnovare il quinto dopo 48 rate,ma se presento tutta la documentazione adesso posso ottenere un acconto?

    Rispondi
    • Buonasera Carmine.
      Difficilmente vengono rilasciati acconti quando si rinnova la cessione del quinto. L’acconto viene in genere concesso in caso di una nuova operazione. Ad ogni modo potrebbe provare a chiedere, ma le suggerirei di attendere almeno un mese e mezzo, altrimenti scadrebbe tutta la documentazione e dovrebbe fornirla nuovamente.
      Saluti.

  23. salve vorrei sapere se avendo una cassione del quinto in corso per 120 mesi (pagate rate 19 posso richiedere una nuova cessione o continuare questa?per favore datemi una mano ..un consiglio xche’ ho davvero bisogno di soldi e non so’ a chi rivolgermi ….attendo una vostra risposta grazie…

    Rispondi
    • Buonasera Domenico.
      Le cessioni del quinto stipulate in 120 mesi possono essere rinnovate solamente dopo 48 rate pagate, questo per legge. Eventualmente con il consenso dell’azienda in cui lavora potrebbe richiedere la delega di pagamento, ovvero la seconda trattenuta in busta paga.
      Saluti.

  24. salve, io ho un’assunzione a tempo indeterminato,sono stato assunto l’1 luglio (2012) con mensile di €2500,00 netti. L’azienda è di mio padre costituita a giugno 2011 da me e mio fratello in qualità di soci amministratori. in pratica io ero il titolare di codesta ditta fino a 3 mesi fa e amministratore fino a fine giugno.potrei chiedere già un prestito personale di €30000,00?

    Rispondi
    • Buongiorno Claudio.
      Se ha pagato 18 rate di una cessione in 60 mesi con 136 euro di rata le restano da pagare circa 5200 euro estinguendo anticipatamente.
      Saluti

  25. salve scusate che vi rompo io ho cessione del quinto in corso ne o pagate 18 2450 ne mancano 43 totale 8160 se pago il totale quanto devo dare grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Claudio.
      Per sapere con certezza quanto le resta da estinguere dovrebbe chiedere un conteggio estintivo alla finanziaria con la quale ha in corso la cessione del quinto. Approssimativamente dovrebbe estinguere per un importo di circa 7600 euro.
      Saluti.

  26. salve mi chiamo claudio ho cessione del quinto in coso 136 per 60 mesi sono gia passati 18 mesi si puo chiedere un altro di cessione del quinto e chiudere quello vecchio grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Claudio.
      Avendo pagato più di 12 mesi ed essendo la cessione del quinto di 60 mesi un’eccezione rispetto alle altre, può rinnovarla prima che siano trascorsi i due quinti della cessione in corso.
      Saluti.

  27. buongiorno ho una cessione del quinto della durata di 10 anni e ho pagato 48 rate sono in maternità obbligatoria posso rinnovarla ed ottenere liquidità?

    Rispondi
    • Buongiorno Simona.
      Quando si è in maternità non è possibile procedere con la cessione del quinto. Dovrebbe pertanto attendere il termine della maternità.
      Saluti.

  28. salve!!!!!!ho in corso una cessione(no tfr) stipulata nel febbraio 2011con durata 60 mesi ,posso rinnovarla a 120 mesi? grazie!!!

    Rispondi
    • Buongiorno Rino.
      La legge le permette di rinnovare subito la sua cessione del quinto stipulandola in 120 mesi. Occorrerebbe però valutare la sua situazione nel dettaglio per verificare se effettivamente vi sia la possibilità di effettuare tale operazione.
      Saluti.

  29. Sono segnalato cattivo pagatore e non ho finanziamenti in corso posso chiedere un cessione del quinto ?lavoro dipendente a tempo indeterminato da 1 anno e mezzo?la segnalazione perche la pratica e andata a recupero credito per causa perdita lavoro.grazie

    Rispondi
    • Buonasera Jamal.
      La cessione del quinto è il prodotto dedicato ai cattivi pagatori per cui nella sua situazione la cessione del quinto è l’unica possibilità. Dovrebbe inviarci la sua richiesta per valutare cosa si possa fare.
      Saluti.

  30. salve,il mio compagno e pensionato dal 2008 ha 50 anni 2 anni fa abbiamo fatto la cessione del quinto quindi per altri 2 anni non possiamo rinnovarlo.la delega non possiamo farla perche essendo in pensione non si puo fare.quindi la mia domanda e come possiamo ottenere un prestito personale perche quasi tutte le finanziarie chiedono di metterlo sulla busta paga ma non tramite il rid.la pensione al mio compagno e 2000 netta e la rata della cessione e di 128 euro.eaasurdo che nn si puo ottenere un prestito

    Rispondi
    • Buonasera Evita.
      C’è qualche motivo particolare per cui le finanziarie impongono la cessione del quinto? Suo marito ha avuto ritardi nei pagamenti di precedenti prestiti?

    • salve,non riesco a capire il motivo qual’e.prima di chiedere il prestito abbiamo richiesto la crif ed era tutto apposto 0 ritardi 0 rate nn pagate l’unica cosa che risultava era rifiuto del prestito personale da parte della agos la richiesta l’abbiamo fatta al 13.12.2011 dopo un mese e qualche giorno abbiamo fatto un altra richiesta alla unicredit che l’hanno rifiutata anche loro alla data di 27.01.2012.la nuova richiesta con la unicredit l’abbiamo fatta verso il 24.01.2012.potrebbe essere la colpa del tempo fra uno e l’altro prestito ?forse era passato poco tempo prima di fare la nuova richiesta?oppure chiediamo tanto e per questo ci rifiutano?con la agos abbiamo chiesto 18.000 con la unicredit 5.000

    • Buonasera Evita.
      Il primo rifiuto potrebbe essere dovuto all’importo. Alcune finanziarie purtroppo non abbassano l’importo della richiesta ma la rifiutano. La seconda potrebbe essere stata rifiutata per il poco tempo trascorso tra una richiesta e l’altra. Generalmente le richieste rifiutate vengono cancellate i primi giorni del secondo mese successivo alla prima richiesta. Avendo fatto richiesta il 13 dicembre avrebbe dovuto attendere i primi giorni di febbraio prima di fare una nuova richiesta. Provi a richiedere il crif e verifichi la presenza delle segnalazioni. Se non ci dovessero essere faccia nuova richiesta con garante e per l’importo più basso possibile.
      Saluti.

    • grazie allora aspettero che passa un mese e mezzo prima di fare un altra domanda e intanto chiedero un altro crif

  31. Salve, sono una dipendente statale (insegnante) di ruolo e ho una cessione del quinto in corso fatta da ormai 6 anni. Vorrei fare il rinnovo pagando così la stessa rata e ottenendo la liquidita’ residua dopo aver saldato il capitale che rimane da rimborsare. Però mi chiedo se occorre presentare una nuova documentazione (fatture) per ottenere questo rinnovo.
    Grazie

    Rispondi
    • Buonasera Letizia.
      Occorre effettuare una richiesta come se si trattasse della prima cessione del quinto, con documenti aggiornati. Occorre inoltre fornire il contratto della cessione del quinto che già sta pagando e successivamente richiederne il conteggio estintivo.
      Saluti.

  32. Buongiorno.
    Avrei un dubbio sulla cessione del quinto.
    Ho stipulato una cessione del quinto con Ktesios. A parte che non so a chi richiedere il conteggio estintivo, ma vorrei sapere anche se avendo fatto una cessione del quinto 207×60 mesi a maggio 2010 e lavorando da 6 anni potrei subito rinnovare la cessione o devo aspettare maggio di quest’anno.
    grazie mille.

    Rispondi
    • Buongiorno Mattia.
      La legge consente di rinnovare in 120 mesi una cessione del quinto stipulata con durata iniziale 60 mesi, anche dopo 1 anno di pagamenti per cui, avendo pagato per più di un anno, potrebbe attualmente accedere ad una nuova cessione del quinto chiudendo la vecchia. Per quanto riguarda Ktesios, dovrebbe chiedere alla sua azienda quale sia attualmente la finanziaria di riferimento, ovvero a chi stiano pagando le rate e chiedere a quella finanziaria il conteggio estintivo. La nuova finanziaria dovrebbe comunque aver inviato una comunicazione sia a lei che alla sua azienda.
      Saluti.

  33. buon giorno,io vorrei sapere se attualmente ho in corso 2 cessioni del quinto piu un pignioramento sulla busta paga,il tribunale puo tratnermi un altro quinto,io avendo una paga netta da 1200 euro? grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Gabriel.
      Il giudice potrebbe farlo. In questo caso dovrebbe subito fare un’opposizione all’esecuzione del pignoramento motivata dall’eccessivo indebitamento. Il concetto, però, è che la cessione del quinto è un indebitamento voluto, non forzato, per cui il giudice potrebbe non considerarlo e pignorare comunque lo stipendio.
      Saluti.

  34. vorrei cambiare lavoro ho una cessione del 5 che mi scade tra tre anni ed una con delega fatta circa 3 anni fa ho un tfr pari a 27 mila euro di cui 19700 in azienda il restante a fondo pensionistici posso richiedre il tfr e pagare la cessione esternamente i grazie è urgente

    Rispondi
    • Buonasera Annalisa.
      L’azienda per legge deve versare il tfr alla finanziaria per estinguere del tutto o in parte il finanziamento in corso. Se dovesse cambiare lavoro, dunque, il tfr maturato andrebbe ad estinguere la cessione e la delega e, nel caso non fosse sufficiente, dovrebbe continuare a versare le rate tramite bollettini postali, rid bancario o con trattenuta sulla nuova busta paga.
      Saluti.

  35. buongiorno.nel 2004 ho fatto da garante x aquisto 1° casa pero’ dopo un po’ mi accorgo che sono parte mutuataria , e in’oltre questa persona non sta pagando il mutuo da 1 anno vorrei aquistare casa cosa posso fare. sono dipendente da 15 anni in una spa

    Rispondi
    • Buonasera Antonio.
      Il garante nei finanziamenti è un coobbligato, ovvero un vero e proprio richiedente. Se il richiedente non sta pagando purtroppo Lei risulterà segnalato come cattivo pagatore e ciò le preclude la possibilità di fare richiesta di qualsiasi finanziamento. Senza contare, inoltre, che la banca chiederà anche a Lei di rientrare del debito e quindi sono a rischio anche i suoi beni di proprietà.
      Saluti.

  36. salve,ho un finanziamento in corso e mi trattengono 1 quinto dello stipendio ne ho da pagare ancora x 4 anni,posso farmi anticipare il tfr???se no come posso fare???ci vuole una giustificazione firmata o ricevuta????

    Rispondi
    • Buongiorno Giuseppe.
      Quando si ha una cessione del quinto in corso non è possibile richiedere un anticipo del tfr, salvo che il totale del tfr non sia superiore alla somma che ancora si deve restituire. Potrebbe valutare il rinnovo della cessione del quinto se sono passati i due quinti del finanziamento o se ha stipulato una 60 mesi, oppure la delega di pagamento, ovvero la seconda cessione del quinto.
      Saluti.

    • Buongiorno Ivan.
      La cessione del quinto stipulata in 120 mesi, secondo l’articolo 39 della legge 180/50, può essere stipulata solo dopo 48 mesi (48 rate pagate). Sua suocera dovrà attendere agosto 2012 per poter valutare il rinnovo della cessione del quinto in corso. Se sua suocera lavora come dipendente, si potrebbe provare a valutare la delegazione di pagamento, ovvero la seconda cessione del quinto. Se invece sua suocera è pensionata non sarebbe proponibile la delegazione di pagamento perché non è prevista per i pensionati. Che tipo di lavoro svolge sua suocera?

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp