Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

ISIcredit: Il TFR

Il Tfr, o trattamento di fine rapporto, è una parte di retribuzione che i dipendenti accantonano mensilmente, e restituita ai lavoratori al termine del rapporto di lavoro. Il Tfr è pari ad una mensilità lorda all’anno. Il Tfr è importante ai fini del calcolo dell’importo massimo della cessione del quinto, in quanto costituisce la garanzia della cessione del quinto stessa. Per tutta la durata della cessione del quinto, infatti, il Tfr non è prelevabile e resta a garanzia della cessione del quinto. In caso di inadempienza del cliente, quinti, il Tfr va a coprire del tutto o in parte il debito residuo della cessione del quinto. Ai fini del calcolo della cessione del quinto, oltre al Tfr accantonato in azienda, viene considerato utile anche il Tfr accantonato presso i fondi di previdenza complementare.

Fondo TFR
Un Fondo Tfr, o fondo di previdenza complementare, o ancora fondo pensione complementare, è un fondo alternativo al quale un dipendente può versare il suo tfr o aggiuntiva quota del suo stipendio al fine di garantirsi una pensione supplementare rispetto a quella prevista da parte degli enti previdenziali obbligatori. Per quanto riguarda il Tfr, dal 1 gennaio 2007, tutti i lavoratori hanno deciso in merito alla destinazione del proprio Tfr, scegliendo se continuare ad accantonare il Tfr presso l’azienda o presso un Fondo Tfr. E’ possibile aderire ad un fondo pensione in qualsiasi momento. Il Fondo Tfr si distingue in due categorie principali, i fondi negoziali (o fondi chiusi) e i Fondi aperti. Nella cessione del quinto si fa riferimento al fondo negoziale (fondo chiuso). Il fondo Tfr chiuso o negoziale, è un fondo Tfr creato in base a degli accordi tra i sindacati e specifici settori. Un lavoratore di un particolare settore, quindi, per aderire ad un fondo Tfr chiuso, deve necessariamente rivolgersi al fondo Tfr del suo settore. Ad esempio il fondo Tfr del settore metalmeccanico è il fondo Cometa, oppure il fondo Tfr del settore chimico è il Fondo Fonchim Il concetto del fondo tfr chiuso è molto importante in quanto per chi aderisce ad un fondo chiuso sono riservate spesso speciali condizioni nel richiedere una cessione del quinto dello stipendio. Per fare un esempio, quando si aderisce ad un fondo tfr chiuso, è possibile ottenere il finanziamento tramite cessione del quinto, anche se la valutazione dell’azienda ha dato esito negativo. Questo, però, vale nel caso in cui l’azienda abbia determinate caratteristiche. In particolare l’azienda deve:

1. Avere forma giuridica di SPA, SRL, COOPERATIVA, ASSOCIAZIONE, ENTE RELIGIOSO, ONLUS, ENTE SENZA SCOPO DI LUCRO.

2. Avere un capitale sociale di almeno 50.000,00 euro.

3. Avere almeno 50 dipendenti assunti a tempo indeterminato.

Se l’azienda possiede queste caratteristiche, ma il dipendente non versa il tfr in un fondo chiuso, è possibile comunque aderire al fondo e successivamente richiedere la cessione del quinto in modo da garantirsi il buon esito della richiesta. Di seguito elenchiamo i Fondi Tfr chiusi con il settore di riferimento, utili per ottenere una speciale valutazione di cessione del quinto.

1. Alifond – settore alimentare
2. Arco – lavoratori del legno, arredamento, laterizi e manufatti in cemento
3. Artifond – settore artigiano
4. Byblos – industria della carta e del cartone, aziende grafiche e editoriali
5. Cometa – industria metalmeccanica, dell’installazione di impianti
6. Cooperlavoro – Fondo pensione complementare dei lavoratori, Soci e Dipendenti, delle Cooperative di lavoro
7. Espero – settore scolastico
8. Concreto – industria del cemento, della calce, del gesso, delle malte e dei materiali di base per le costruzioni
9. Filcoop – aziende cooperative, consorzi agricoli, cooperative di trasformazione dei prodotti agricoli e zootecnici e lavorazione prodotti alimentari
10. Foncer – industria delle piastrelle di ceramica e di materiali refrattari
11. Fonchim – industria chimica e farmaceutica
12. Fondapi – lavoratori delle piccole medie aziende
13. FondoPoste – dipendenti del gruppo Poste Italiane
14. FondoSanità – medici
15. Fonte – Terziario (Commercio, turismo e servizi)
16. Prevaer – lavoratori aeroportuali
17. Previbank – settore del credito
18. Previdoc – Dottori Commercialisti
19. Previmoda – tessile, abbigliamento, calzature e altri settori del sistema moda
20. Priamo – servizi di trasporto pubblico
21. Solidarietà Veneto – lavoratori dell’industria e dell’artigianato delle imprese operanti nel Veneto
22. Telemaco – aziende di telecomunicazione
23. Previprof – studi professionali

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h