Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

ISIcredit: L’Istruttoria nella Cessione del Quinto

Con l’istruttoria l’intermediario verifica il reddito, età anagrafica, il sesso, anzianità lavorativa, anzianità contributiva, tipo di contratto, l’assumibilità dell’azienda (ovvero se gradita al partner assicurativo), tipo di occupazione.

I documenti
Ogni intermediario ha le sue procedure, ma in genere i documenti da presentare riguardano:
1. Informazioni anagrafiche (documento d’identità in corso di validità, codice fiscale o tessera sanitaria, certificato di residenza se l’indirizzo del documento d’identità non è aggiornato, recapito telefonico.)

2. Informazioni reddituali (ultime due buste paga, modello CUD, certificato di stipendio o in alternativa attestato di servizio preferibilmente con indicazione del TFR maturato, estratto conto di un eventuale fondo di previdenza complementare, estratto conto contributivo, contratti di altre cessioni in corso, informazioni su altri finanziamenti in corso.)

Le garanzie richieste
La garanzia che l’intermediario richiede è il TFR maturato e maturando fino a copertura del debito residuo, che obbliga il datore di lavoro a vincolarlo al finanziamento e a versarlo allo stesso intermediario in caso di non restituzione del debito per licenziamento.

I tempi
I tempi per ottenere la cessione del quinto di stipendio, cioè quelli che intercorrono tra la presentazione della documentazione completa e l’effettiva erogazione della somma, oscillano dai 20 ai 30 giorni. I principali passi:
1. Richiesta e presentazione documenti

2. Valutazione di pre-fattibilità

3. Delibera

4. Firma del contratto

5. Notifica (spedizione tramite ufficiale giudiziario o postale tramite raccomandata del contratto, del documento di sintesi e dell’atto di benestare) presso l’amministrazione e l’eventuale fondo

6. Ricezione dell’atto di benestare (documento riepilogativo sui cui compare la data di decorrenza del prestito e i dati reddituali del cliente) da parte dell’amministrazione che dovrà prenderne visione, verificare la veridicità dei dati inseriti, timbrarlo, firmarlo a cura del legale rappresentate ed inviarlo in originale all’intermediario

7. Erogazione del prestito a mezzo assegno o bonifico bancario

Le attenzioni del cliente
Non indebitarsi troppo rispetto alle proprie possibilità.

Verificare che il tasso applicato non superi la soglia di usura definita da Banca d’Italia per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze e pubblicata sul sito di Banca d’Italia. Qualora il contratto superi la soglia di usura, verrà considerato nullo e non saranno dovuti interessi.

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h