Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

Cessione del Quinto OnlineLA CESSIONE DEL QUINTO SECONDO ISICredit

Stai cercando un prestito personale veloce e conveniente? Sei segnalato in banca dati (Crif, Experian, CTC) o protestato o pignorato? ISIcredit può aiutarti (condizione esclusiva per dipendenti e pensionati). Compila adesso il modulo di contatto, assicurati una chiamata entro le prossime 24 ore. Un nostro consulente ti chiamerà per verificare la concreta possibilità di soddisfare le tue esigenze. Oltre 6000 clienti, ogni mese, si affidano ai nostri esperti, chiama ora e verifica la qualità del nostro servizio. Clicca qui per richiedere un preventivo!
In questa pagina troverete tutte le informazioni relative alla cessione del quinto. Suddivisi in vari punti, abbiamo analizzato le specifiche di questo finanziamento, cercando di rendervi semplice l’analisi di questa ottima soluzione per l’accesso al credito. Per tutte le vostre domande potete contattarci scrivendo sul nostro blog, chiamandoci o compilando il modulo di contatto accessibile cliccando qui.

CESSIONE DEL QUINTO: COS’E’?

La cessione del quinto è un prestito personale dedicato a dipendenti e pensionati. Questo finanziamento consente di rimborsare le rate in modo sicuro, sollevandoti dal pensiero mensile di verificare l’effettivo addebito sul conto corrente e pertanto incorrere in eventuali segnalazioni sulle banche dati creditizie. La cessione del quinto è un finanziamento etico, calibra in modo ponderato la rata massima che potrai sostenere; questa non potrà mai superare il 20% della tua retribuzione.
A differenza dei prestiti personali che spesso vengono concessi senza criteri rigidi sovraindebitando il consumatore, la cessione del quinto prevede una sola rata mensile, con limite massimo del quinto (ovvero il 20% della retribuzione mensile netta). Un dipendente o pensionato che percepisce un reddito di € 1.000, potrà rimborsare al massimo € 200.

CESSIONE DEL QUINTO: CHI PUO’ RICHIEDERLA?

Questo finanziamento nasce per soddisfare le esigenze di credito dei lavoratori dipendenti statali e pubblici; nel corso degli anni questa soluzione è stata estesa anche a dipendenti di aziende private e pensionati. In definitiva possono richiedere questo finanziamento:
  • cessione del quinto pensionati – inps e ex inpdap
  • cessione del quinto dipendenti statali
  • cessione del quinto dipendenti pubblici
  • cessione del quinto a dipendenti privati

Se per i pensionati, dipendenti statali e pubblici, ottenere una cessione del quinto è semplice, per i dipendenti di aziende private la cosa non è così scontata. Vediamo di seguito quali requisiti sono richiesti in questi casi.

CESSIONE DEL QUINTO DIPENDENTI DI AZIENDE PRIVATE

Per i dipendenti di aziende private la copertura assicurativa, obbligatoria per legge, gioca un ruolo fondamentale per il buon esito della richiesta. Facciamo una premessa in merito alle coperture assicurative; per questo finanziamento ne sono previste, obbligatorie per legge, 2, una a copertura del rischio impiego (perdita del posto di lavoro), una a copertura del rischio vita. Mentre per la copertura assicurativa rischio vita è fondamentale lo stato di salute del cliente, per la copertura assicurativa rischio impiego è importante lo “stato di salute” dell’azienda. E’ pertanto necessario che il datore di lavoro, o meglio l’azienda, soddisfi determinati requisiti che possono variare da compagnia a compagnia.

Nel mondo del privato, quindi clienti assunti presso aziende private, sono importanti anche
  • il TFR*, l’importo accantonato, se presso un fondo (il tipo di fondo) o in azienda
  • il numero dei dipendenti (spesso viene richisto un numero minimo di 16 dipendenti; raramente si valutano richieste con meno di 16 dipendenti)
  • l’anzianità di servizio (da quanto tempo si è assunti in questa azienda). Sono richiesti almeno 6 mesi di assunzione
  • l’anzianità contributiva (quanto tempo manca prima di andare in pensione). La durata della cessione del quinto non dovrà superare la data di pensionamento.
  • il tipo di contratto. Vengono presi in considerazione solo contratti a tempo indeterminato (no determinato, no apprendistato)

* Fino a qualche mese fa esisteva una soluzione dedicata ai neo assunti con poco tfr, corrispondete alla cessione del quinto no tfr. Al momento non esistono compagnie disposte a valutare questa possibilità.

CESSIONE DEL QUINTO: COME FUNZIONA?

La cessione del quinto si basa su alcuni fattori cardine tra i quali:
  • importo della rata massima
  • coperture assicurative
  • per i soli dipendenti di aziende private, importo TFR accantonato e presso quale ente (azienda o fondo pensione aperto/chiuso)

La durata massima di questo finanziamento prevede un piano di ammortamento non superiore alle 120 rate; oltre questa durata non è previsto sottoscrivere contratti di prestito. In merito alla durata minima possono essere concesse cessioni del quinto con durata 36 mesi.

Per determinare la rata massima della cessione del quinto è necessario identificare l’importo netto della propria retribuzione; le società finanziarie richiedono, come documento accessorio all’istruttoria della pratica, la compilazione del certificato di stipendio. In questo documento vengono riepilogate diverse informazioni riguardanti sia l’azienda, ma anche il dipendente. Tra queste troveremo anche il reddito netto percepito, oltre alla presenza di altre trattenute come pignoramenti o precedenti cessioni del quinto o delega di pagamento. Determinato il netto stipendio, per calcolare il quinto massimo sarà sufficiente dividere per 5 questo importo (esempio stipendio netto € 1.000 > quinto massimo = € 1.000/5 = € 200).

La richiesta del certificato di stipendio generalmente è a carico della società finanziaria o agente in attività finanziaria o mediatore creditizio con cui si sta procedendo; i tempi di consegna variano da pratica a pratica in quanto la compilazione è a cura dell’ufficio amministrativo dell’azienda. Ricevuto questo documento, tempo 2/3 giorni si avrà la delibera del contratto, quindi dopo la sottoscrizione dello stesso, nell’arco di una settimana il finanziamento sarà perfezionato ovvero verrà liquidata la somma richiesta (la liquidazione avviene tramite assegno o bonifico intestato al diretto interessato).

Dal mese successivo all’erogazione, l’azienda tratterrà dalla busta paga del cliente l importo esatto della rata del finanziamento, questo fino a estinzione del piano di ammortamento.

CESSIONE DEL QUINTO: POSSO RICHIEDERLA ANCHE SE CATTIVO PAGATORE, PROTESTATO O PIGNORATO?

Si anche in questi casi si ha la possibilità di richiedere questo finanziamento. Rispettando gli altri parametri sopraccitati, essere un cattivo pagatore o con un protesto di un assegno o cambiale o con un pignoramento dello stipendio o pensione, è possibile avere questa soluzione di credito.

CESSIONE DEL QUINTO: LE DIVERSE OFFERTE DEL MERCATO

Esistono varie società che offrono questo finanziamento. Tra queste ricordiamo:
  • cessione del quinto agos
  • cessione del quinto findomestic
  • cessione del quinto unicredit
  • cessione del quinto bnl
  • cessione del quinto credem
  • cessione del quinto fiditalia
  • cessione del quinto futuro spa
  • cessione del quinto ibl

Con ISICredit tutto è più semplice. Confronteremo, fra le varie soluzioni offerte dal mercato, la soluzione migliore, garantendoti efficacia ed efficienza a costo zero. Si, proprio così. Il nostro servizio è totalmente gratuito. Contattaci adesso, clicca qui per accedere al modulo di contatto e richiedi ora un preventivo!

CESSIONE DEL QUINTO: ALCUNE DOMANDE DEI NOSTRI CLIENTI

Di seguito riportiamo alcune domande spesso presenti nei quesiti ricevuti dai nostri clienti.

  • quando posso rinnovare la cessione del quinto? Il rinnovo della cessione del quinto è possibile solo dopo aver rimborsato il 40% delle rate previste dal piano di ammortamento. Se ad esempio ho sottoscritto una durata di 72 mesi, il rinnovo sarà concenstito solo dopo aver pagato 29 rate (72*40% = 29). Viene fatta eccezione per le durate di 60 mesi; solo in questi casi il cliente potrà rinnovare fin da subito il finanziamento con un nuovo contratto di durata pari a 120 mesi (fatto salvo che in passato il cliente non avesse già acceso un contratto di cessione del quinto di durata analoga)
  • ho già la cessione del quinto, come posso ottenere nuova liquidità? Se la cessione del quinto non è rinnovabile, laddove consentito, si può richiedere un secondo prestito in busta paga, la delega di pagamento
  • cessione del quinto negata – rifiutata (non accettata), cosa fare? In questi casi il nostro servizio è ideale. Anziché interrogare tutte le società attive su questo prestito, lo faremo noi per te. In base alle caratteristiche della tua pratica, analizzeremo la migliore soluzione di cessione del quinto confrontando tra le diverse compagnie assicurative e società finanziarie, al fine di realizzare i tuoi progetti.
  • posso richiedere la cessione del quinto per acquisto prima casa? Si! Diciamo che questo prestito non richiede una specifica motivazione; puoi richiederla per qualsiasi finalità o progetto, tra questi anche l’acquisto della propria abitazione

Affidati ai nostri consulenti, richiedi ora una consulenza gratuita e senza impegno!

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h