Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

cessione_del_quinto_a_pensionati_inps_inpdap_ipost_enpamCessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam

Sei un pensionato e hai bisogno di liquidità, ma non riesci ad ottenerla perché sei già troppo impegnato? Paghi o hai sempre pagato regolarmente i tuoi prestiti, ma cerchi la soluzione migliore per richiedere il tuo finanziamento? ISICredit ha la soluzione per te, la cessione del quinto dedicata ai pensionati! Confronta le nostre offerte senza nessun tipo di impegno ed affidati alla nostra società, attivi da oltre dieci anni in tutto il territorio italiano. Richiedici subito una consulenza e/o un preventivo gratuito e senza impegno compilando questo modulo: Clicca qui ed affidati agli esperti! Un nostro consulente ti contatterà entro 24 ore.

Di cosa si tratta?

La cessione del quinto pensionati INPS, INPDAP, IPOST, ENPAM è un prestito personale dedicato ai titolari di una pensione erogata da questi enti previdenziali. A differenza della cessione del quinto dello stipendio, questa tipologia di finanziamento prevede il rimborso delle rate con addebito diretto sulla pensione. I pensionati INPS, INPDAP, IPOST e ENPAM possono ottenere una cessione del quinto pensionati con una rata massima pari ad un quinto della pensione netta mensile indicato dalla dichiarazione di quota cedibile rilasciata dall’ente pensionistico. Potrai rimborsare il tuo finanziamento con un piano di ammortamento massimo di 120 mesi. A differenza dei tradizionali prestiti personali, potrai richiedere la cessione del quinto fino ad un’età avanzata, l’importante è che il contratto di finanziamento dovrà estinguersi entro l’ottantacinquesimo anno di età. Richiedi Adesso il tuo Preventivo Gratuito di cessione del quinto per pensionati: Clicca qui e compila il modulo di contatto!

Se ho già la cessione del quinto in corso?

A differenza dei dipendenti, i pensionati hanno una sola possibilità nel caso avessero già il quinto delle pensione impegnato. Per legge i pensionati possono avere solo una trattenuta sul cedolino, pertanto la delega di pagamento non è fattibile. L’unica opportunità quindi è quella di rinnovare la cessione del quinto già in corso, per poter fare questa operazione devi aver pagato almeno il 40% delle rate in corso. Pertanto su una cessione del quinto di 108 mesi, per poterla rinegoziare devi aver pagato circa 43 rate. Compila il modulo per parlare con un nostro esperto e verifica se è possibile rinnovare la cessione del quinto che hai in corso e valuterete insieme un preventivo gratuito e senza impegno: Clicca qui ed entro 24 ore sarai contattato!

E’ possibile anche se sono un cattivo pagatore?

Anche se sei segnalato, protestato ed editato come cattivo pagatore puoi comunque ottenere la cessione del quinto. Infatti se non puoi accedere ad un prestito personale, la cessione del quinto per pensionati che ti propone ISICredit è la soluzione perfetta! Nuova liquidità con una rata direttamente su cedolino, senza doversi ricordare la scadenza di quest’ultima e scelta tranquillamente da te. Verifica la fattibilità della tua richiesta ed ottieni un Preventivo Gratuito al massimo: Clicca qui ed affidati agli esperti!

Il prestito può essere respinto?

Il prestito viene respinto se hai una pensione troppo bassa, infatti per poter accedere alla cessione del quinto la tua pensione deve essere di almeno 600 euro mensili. Altro motivo di rifiuto potrebbe essere avere una pensione non cedibile ed in questo caso non sarà possibile procedere. Puoi verificare ora con un nostro consulente se il tuo tipo di pensione è valutabile e il massimo che puoi ottenere: Clicca qui per la tua consulenza ed eventuale preventivo!

Che documenti occorrono? Serve il garante?

Per un preventivo più preciso saranno necessari i tuoi documenti di reddito, ovvero il modello CUD, OBIS-M se sei un pensionato INPS, e i cedolini della pensione con anche i documenti di identità. Attraverso questo finanziamento la figura del garante non è proprio prevista, quindi l’unica firma sarà quella del richiedente, senza l’aiuto di nessuno. La pensione sarà la garanzia del finanziamento.

Se hai qualche dubbio clicca qui ed accedi alla sezione “Hai una domanda“. Si aprirà una pagina nella quale troverai tantissimi quesiti posti da utenti che, come te, avevano bisogno di chiarezze e conferme. In fondo troverai un box nel quale inserire il tuo quesito.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: limiti di età.

Ottieni la cessione del quinto fino al compimento dell’85° anno di età, pertanto a quella data dovrà terminare il tuo finanziamento.

Se ad esempio hai compiuto o se nel corso di questo anno compirai 78 anni, puoi ottenere un finanziamento sulla pensione di durata 84 mesi. L’importo che otterrai è vincolato, come detto sopra, all’importo indicato nella quota cedibile rilasciata dall’INPS. In base a questo dato siamo in grado di sviluppare un piano di ammortamento e di conseguenza la nostra migliore offerta di cessione del quinto a pensionati.

All’aumentare dell’età sarà sempre più facile ottenere questo prestito se l’importo della rata è elevato. Con rate piccole infatti il costo assicurativo può essere determinate per il buon esito della richiesta.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: posso ottenerla con un pignoramento in corso?

Si, il prestito sulla pensione può coesistere con un pignoramento.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: è possibile avere il doppio quinto?

No, il doppio quinto, o per meglio dire la delegazione di pagamento, è una possibilità concessa, ad oggi, esclusivamente ai lavoratori dipendenti. Per il mondo pensionati non è una soluzione prevista. Capita che alcuni nostri clienti hanno in corso sia cessione che delega, logicamente pensionati; questo perché in precedenza il cliente aveva già in corso sia cessione del quinto che delega di pagamento (inteso quando era ancora dipendente) e non avendo estinto i finanziamenti prima del pensionamento, le rate in corso gli sono state trasferite sulla pensione.

Ad ogni modo, per il momento, non è prevista una seconda cessione sulla pensione.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: quanto posso ottenere?

L’importo massimo che puoi ottenere con questo prestito è vincolato a due aspetti fondamentali:

  • l’importo della quota cedibile (quindi della rata massima che puoi sostenere)
  • l’età anagrafica (per il costo assicurativo, variabile in base all’età del richiedente)

In tutti i casi siamo in grado di elaborare un preventivo, in tempi rapidi, tenuto conto delle condizioni specifiche di ogni singolo cliente.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: cos’è l’RVM?

Quando si richiede la cessione del quinto la compagnia assicurativa può richiedere la compilazione di un documento, l’RVM. Questa sigla è l’acronimo di Rapporto di Visita Medica, pertanto un documento che il cliente deve far compilare al proprio medico di base nel quale viene riepilogato lo stato di salute.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente quanto dichiarato dal medico, ma a volte sono richieste analisi mediche più approfondite. Accade quando il cliente ha patologie particolari o nel caso di un prepensionamento dovuto a cause legate al proprio stato di salute.

L’RVM viene chiesto, da alcune compagnie, in base all’età del cliente, indipendentemente dal suo stato di salute. Se ad esempio chi richiede il prestito supererà gli 80 anni allo scadere del finanziamento, l’assicurazione probabilmente chiederà questo documento.

Per motivi di salute questo documento viene richiesto anche a lavoratori dipendenti interessati alla cessione del quinto sullo stipendio.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: cos’è il certificato di commissione di prima istanza?

E’ un documento rilasciato da una commissione medica nel quale si stabiliscono le motivazioni che consentono un prepensionamento di un cliente. Capita infatti che per motivi di salute, un lavoratore dipendente, richiede ed ottiene di anticipare la data di pensionamento. Questa decisione è presa da un gruppo di medici i quali certificano che, in base allo stato di salute del lavoratore, è congrua la richiesta di anticipare la data di pensione.

Viene richiesto questo documento perché la compagnia assicurativa deve essere certa di garantire il finanziamento, o per meglio dire di appurare il reale stato di salute del cliente.

Se i motivi non sono strettamente correlati al rischio vita, è plausibile ipotizzare che la richiesta di finanziamento andrà a buon fine.

Se non si trova copia di questo documento, è sufficiente rivolgersi all’INPS.

Cessione del quinto a Pensionati Inps, Inpdap, Ipost, Enpam: quanto incide la polizza vita?

Se nella cessione del quinto a dipendenti il rischio assicurativo è doppio, rischio vita e rischio perdita del posto di lavoro, per i pensionati questa copertura si limita al solo rischio vita.

In base al sesso (per le donne la polizza è più vantaggiosa) e all’età anagrafica, il costo della polizza vita cambia, ma varia anche in base alla compagnia.

Con ISICredit è più semplice ottenere un preventivo economico e vantaggioso in quanto possiamo confrontare numerose proposte elaborate da diverse compagnie, quindi offrire la migliore soluzione di cessione del quinto sulla pensione.

Ad esempio il signor Mario, di 78 anni, richiedere un prestito con cessione del quinto impegnando una rata di 250 euro al mese. Il finanziamento che intende stipulare ha durata pari a 120 mesi.

Confrontando varie assicurazioni, la differenza tra una compagnia ed un altra varia di centinaia di euro. Cosa vuol dire? Significa che se la differenza di prezzo tra la compagnia più cara rispetto a quella più economica è tutta a vantaggio del signor Mario.

Per questo la nostra consulenza, ci occupiamo di verificare la migliore offerta dedicata a te.

                                                                                                                              Preventivo Gratuito!

 

 

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h