Prestiti Personali, Cessioni del Quinto, Mutui

cessione_del_quinto_a_dipendenti_di_aziende_privateCessione del Quinto a Dipendenti di Aziende Private

Lavori come dipendente a tempo indeterminato per una ditta privata? Richiedici un preventivo di cessione del quinto dipendenti di aziende private ed ottieni la liquidità che ti serve. Realizza finalmente i tuoi sogni senza porti nessun limite. Affidati ad ISICredit, da oltre dieci anni aiutiamo tutti i nostri clienti in tutto il territorio italiano. Verifica subito le nostre offerte e  promozioni, non esitare! Compila ora il form seguente per ricevere una consulenza e/o un preventivo gratuito e senza impegno: Clicca qui ed affidati agli esperti!

Di cosa si tratta?

La cessione del quinto per dipendenti di aziende private è un prestito personale offerto ai dipendenti di aziende quali Società per azioni (S.p.A.), società a responsabilità limitata (S.r.l.), cooperative a responsabilità limitata e illimitata, Società in accomandita per azioni (S.A.p.A.) con almeno 16 dipendenti assunti a tempo indeterminato e enti religiosi o morali e Onlus con almeno 20 dipendenti assunti a tempo indeterminato e capitale sociale maggiore o uguale a 50000 euro. In tutti gli altri casi, compresi i dipendenti di società di persone (S.n.c. e S.a.s), sarà possibile richiedere il prestito personale tramite cessione del quinto a condizione che il numero dei dipendenti sia maggiore o uguale a 5 ed il TFR accantonato in azienda o presso il fondo complementare non sia inferiore a 5000 euro. Il TFR accantonato è un dato fondamentale per determinare l’importo massimo ottenibile tramite la cessione del quinto dello stipendio. I dipendenti di aziende private, per richiedere la cessione del quinto dello stipendio, devono aver compiuto almeno 6 mesi di assunzione, non devono superare i 65 anni di età per gli uomini e i 60 per le donne a scadenza del contratto e i 40 anni di servizio. La liquidità sarà accreditata direttamente sul tuo conto corrente, mentre la rata sarà presa ogni mesa dalla busta paga e la durata sarà estendibile fino a 120 mesi. Richiedi ora il tuo Preventivo Gratuito e senza impegno: Clicca qui e compila il modulo di contatto!

Se ho già una cessione del quinto in corso?

Se sei un dipendente a tempo indeterminato di un’azienda privata puoi agire in due modi diversi, ovvero puoi rinnovare il tuo quinto che hai già in corso, ma per poterlo fare devi aver pagato almeno il 40% delle rate previste dal contratto. Quindi su una cessione stipulata per 72 mesi devi aver pagato almeno 29 rate, dopodiché si procederà chiudendo il finanziamento già in essere ed aprendone uno nuovo con ulteriore liquidità, avendo sempre una sola trattenuta in busta paga con l’importo della rata scelto da te. Altrimenti nel caso il tuo quinto non fosse ancora rinnovabile puoi procedere richiedendo una delega di pagamento, ovvero un doppio quinto. In questo caso il prestito ha le stesse caratteristiche della cessione del quinto, ma sono due finanziamenti distinti con due diverse liquidità, quindi in busta paga avrai due trattenute. Anche in questo caso il piano di ammortamento è estendibile fino a 120 mesi. La delega di pagamento non sempre viene concessa, informati prima presso l’ufficio del personale. Verifica con noi se il tuo quinto è già rinnovabile oppure richiedi una delega di pagamento: Clicca qui per consulenza e preventivo gratuito!

Posso procedere anche se sono un cattivo pagatore? 

Il prestito attraverso la cessione del quinto e/o delega di pagamento è accessibile anche a cattivi pagatori, pertanto anche i richiedenti segnalati e/o protestati potranno ottenere la liquidità che desiderano. Nel caso tu fossi un cattivo pagatore ti sconsigliamo di procedere attraverso un prestito personale perché la richiesta sarà respinta automaticamente e il nominativo all’interno della banca dati rimarrà per un periodo più lungo. Richiedi quindi con ISICredit un preventivo gratuito di cessione del quinto per dipendente di azienda privata anche se cattivo pagatore: Clicca qui ed affidati agli esperti!

La cessione del quinto può essere respinta?

La cessione del quinto per dipendenti di aziende private viene respinta se il contratto non è a tempo indeterminato, quindi con contratto di apprendistato, a tempo determinato o di prova non si può procedere. Nel caso delle aziende private in azienda devono esserci almeno 16 dipendenti a tempo indeterminato altrimenti il prestito viene respinto. La valutazione delle assicurazioni viene fatta all’azienda e non al richiedente che infatti può accedere anche se cattivo pagatore, pertanto la ditta deve avere dei parametri richiesti. Se vuoi verificare se la tua azienda è assumibile compila il modulo seguente e verrai contattato entro 24 ore da un nostro consulente: Clicca qui ed affidati agli esperti!

Per procedere che documenti servono? Occorre il garante?

Per valutare la richiesta di prestito tramite la cessione del quinto per dipendenti di aziende private occorrono i documenti di identità e quelle relativi al reddito, come buste paga e cud, dopodiché richiedendo la compilazione del certificato di stipendio alla tua azienda potremo fare un preventivo più preciso e per l’importo massimo ottenibile. La firma di un garante non è prevista in quanto questo tipo di finanziamento vede la figura di una sola persona, quella del richiedente. Infatti reddito dimostrabile e tfr saranno le garanzie sufficienti.

Se hai qualche dubbio clicca qui ed accedi alla sezione “Hai una domanda“. Si aprirà una pagina nella quale troverai tantissimi quesiti posti da utenti che, come te, avevano bisogno di chiarezze e conferme. In fondo troverai un box nel quale inserire il tuo quesito.

                                                                                                                       Preventivo o Consulenza! 

 

Il 93 % dei nostri clienti è soddisfatto del nostro servizio

Approfitta dell'opportunità, prenota un contatto entro i prossimi 15 minuti ! Già 8 utenti hanno approfittato di questo vantaggio negli ultimi 30 minuti.

Grazie

Sarai contattato in 24h