Come cancellare un Protesto prima dei 5 anni?

Per cancellare un protesto prima dei 5 anni è necessario effettuare una proceduta specifica che varia in base alla tipologia di protesto che si vuole cancellare. Il bollettino protesti, ora divenuto telematico e detenuto presso le camere di commercio,  consente a chiunque voglia conoscere la propria situazione o la situazione di un’altra persona, di richiedere presso la camera di commercio una visura protesti.

Per cancellare un protesto generalmente è necessario attendere 5 anni dalla levata del protesto stesso. E’ possibile, però, effettuare una procedura per cancellare un protesto prima che decorrano i 5 anni, effettuando procedure differenti a seconda se si tratta di un protesto derivante da un assegno o una cambiale. Vediamo di seguito nel dettaglio i due casi:

  • CAMBIALE PAGATA ENTRO UN ANNO DAL PROTESTO: In questo caso il debitore, per cancellare un protesto, si reca direttamente in camera di commercio con la cambiale protestata, i suoi documenti e la quietanza del creditore e, compilando e sottoscrivendo un’apposita modulistica e i diritti fissi, riesce a cancellare un protesto entro circa 25 giorni.
  • CAMBIALE PAGATA DOPO UN ANNO O ASSEGNO ANCHE SE PAGATO ENTRO UN ANNO DAL PROTESTO: In questo caso, con le medesime documentazioni, per cancellare un protesto il debitore si reca presso la cancelleria del tribunale per ottenere un decreto riabilitativo del giudice (circa 35 giorni). Con tale documentazione e quella originaria occorre successivamente effettuare l’iter già citato in camera di commercio per cancellare un protesto entro 25 giorni.

E’ molto importante conoscere tali procedure per cancellare un protesto, in quanto il protesto è causa di rifiuto di qualsiasi richiesta di prestito personale e, in questo modo, è possibile riabilitarsi molto prima dei tempi previsti. Ricordiamo inoltre che la cessione del quinto dello stipendio, ovvero il prestito che si rimborsa direttamente tramite la propria busta paga, è ottenibile anche con un protesto in corso per cui non occorre cancellare il protesto per richiedere la cessione del quinto.

Sei interessato ad un Prestito Personale? Richiedi ora un Preventivo Gratuito! Soluzioni fino a 120 mesi anche per cattivi pagatori, protestati o pignorati (purché dipendenti o pensionati).

ISIcredit

ISIcredit

22 comments

  1. Salve sono Stefania sono stata protestata per degli assegni fatti ad un mio ex cognato adesso cm posso fare per togliere questo protesto
    fatemi sapere grazie

  2. Buon giorno sono stato protestato non a causa mia ma per negligenza della banca a cui è arrivata la mia cambiale e nemmeno si è degnata di riconoscere l errore mandandola alla mia (paese vicino) quindi per erroneità. Ho fatto la richiesta alla banca centrale della mia filiale che si è scusata ed è pronta a sostenere le spese di mora per protesto e della cancellazione al protesto. (Non trovando la cambiale dopo alcuni giorni ho fatto subito un bonifico per pagare). Penso di essere in regola e di essermi comportato onestamente! Chiedo posso essere risarcito per danni alla mia immagine?

    • Buongiorno Fabio.
      Di cause in Italia ce ne sono già troppe per motivi anche piuttosto futili. Il mio parere personale è di pretendere che il tutto venga sistemato in tempi brevi. Poi è libero di fare causa come e quando vuole alla banca, ma tenga presente che non è affatto certo che riesca ad ottenere risarcimenti, perché non è certo che venga riconosciuto l’effettivo danno di immagine, e inoltre le banche hanno avvocati più numerosi e ben più preparati rispetto a qualsiasi avvocato Lei possa trovare (non è per spaventarla ma è solamente per dirle come stiano oggettivamente le cose). Le chiedo quindi, ha senso andare ad invischiarsi in una causa legale costosa e dai tempi incerti ma certamente lunghi senza la certezza di ottenere qualcosa, e con il rischio invece di dover risarcire la banca pagando le spese legali? Lei si è comportato impeccabilmente, non c’è nulla da dire in questo, ma alla fine se ritiene davvero che la Sua immagine sia stata realmente danneggiata da quanto è accaduto, la invito a rivolgersi ad un avvocato (che sicuramente le dirà di procedere visto che loro vivono così), altrimenti Le consiglio di spingere perché la cosa venga sistemata e di vivere tranquillo perché tanto quando ci si trova in mezzo a delle cause sia da una parte che dall’altra non si vive tranquilli.
      Saluti.

  3. Salve, sono stato protestato 4 anni e 10 mesi fa per un totale di 7380€ , ora ho fatto una visura per vedere a che punto erano i protesti , ed è rimasto solo un assegno di 380€ , ovviamente gli altri non risultano più perche trascorsi i 5 anni , non vorrei aspettare questi altri due mesi perché vorrei poter fare un prestito per ristrutturare il mio bar , posso recarmi in banca e chiedere di poter pagare quest ultimo effetto di 380€ per poi potermi recare nella camera di commercio e chiedere di farlo rimuovere?

    • Buongiorno Claudio.
      Teoricamente potrebbe pagare e chiedere la cancellazione, ma consideri che le tempistiche alla fine potrebbero essere le medesime. Sicuramente non sarebbe una cosa negativa pagare e chiedere la cancellazione per cui vale la pena tentare.
      Saluti.

  4. Salve!Ho subito dei protesti da parte di una agenzia di moda(secondo me truffato)nel 2010,in totale erano 9 cambiali da 150 euro ciascuno.adesso dopo quasi 5 anni vorrei fare qualcosa x cancellare i miei protesti xo Nn voglio andare a pagarli xe Nn hanno fatto niente solo promesse ma niente fatti.vorrei qualche consigliò se è possibile grazie mille!

  5. ho un finanziamento in corso per mettere tutto a posto mia sorella mi mise il nome sulle cambiali che non piu potuto pagare di conseguenza anche se il finanziamento è intestato a me lei risulterà protestata? se è si come faccio a mettere le cose in regola per lei ? il finanziamento adesso è ancora in corso è sto pagando regolare

  6. E’ vero che passati 10 anni, i creditori non possono più rivalersi su un assegno protestato ed automaticamente si cancella tutto? Grazie mille…

    • Buongiorno Sabrina.
      La cancellazione del protesto è una cosa, la prescrizione di un debito è un’altra. Il protesto si cancella, ma riguardo la prescrizione sarebbe meglio chiedere ad un avvocato.
      Saluti.

    • Buongiorno Susa.
      Il protesto dopo 5 anni viene cancellato comunque, anche se non pagato, dai sistemi della camera di commercio. Questo non vuol dire che scompaia anche il debito, ma solo la segnalazione.
      Saluti.

  7. ho un protesto di 270 euro del luglio 2010,non avendo piu l’assegno andato perso ma solamente una liberatoria da parte del creditore posso ugualmente fare domanda di cancellazione altrimenti come posso fare?

  8. Buongiorno Giuseppe.
    Non è possibile ottenere un finanziamento quando si è protestati. per cancellare il protesto occorre andare in camera di commercio con la cambiale protestata, i suoi documenti e la quietanza del creditore e si ottiene la cancellazione del protesto entro 25 giorni. Questo vale, però, solo se la cambiale sia stata pagata entro un anno. In caso contrario occorrerà recarsi prima presso la cancelleria del tribunale, richiedere un decreto riabilitativo e successivamente seguire l’iter già descritto.
    Saluti

  9. mi hanno inguaiato per colpa di una cambiale protestata. dovevo dei soldi ad una persona che non ha avuto il tempo di pazientare e alla fine risulto protestato. volevo sapere cosa fare per cancellarmi dai protesti? se ho un protesto di una cambiale posso ottenere un finanziamento?
    Giuseppe

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*